Compilare curriculum vitae europeo in sette mosse

Compilare un Curriculum Europeo richiede alcune capacità di base, in modo che il risultato sia un lavoro efficace, esaustivo, ricco delle informazioni necessarie ed i punti salienti e sintetico. Vediamo come fare.

compilare cv

Compilare un Curriculum Europeo sembrerebbe molto semplice, ma in realtà richiede alcune capacità di base, in modo che il risultato sia un lavoro efficace, esaustivo, ricco delle informazioni necessarie ed i punti salienti ed sintetico, per non far perdere tempo a chi lo legge. La prima valutazione di un CV, infatti, non richiede in genere più di uno-due minuti, ed è pertanto fondamentale proporre informazioni utili e complete, senza mai eccedere nel descrivere le proprie capacità o esagerare citando esperienze che non si hanno.
Va tenuto presente che lo scopo del Curriculum è di farti ottenere un colloquio, non il posto di lavoro, perché si dovrà dimostrare di essere la persona giusta per quel posto, solamente durante un ipotetico incontro lavorativo.
 
Quindi, non è necessario “riempire” il CV con qualsiasi dettaglio ci venga in mente, sui nostri studi o esperienze lavorative passate.
 
È bene riportare esclusivamente le esperienze ed i percorsi di formazione più significativi dal punto di vista del destinatario del curriculum, evitando lungaggini.
 
Il Curriculum, infatti, serve a far sì che la persona che lo legge possa decidere se tenere in considerazione la candidatura oppure no, in funzione dell’aderenza del tuo profilo alle esigenze dell’azienda.
 
Concentriamoci allora sul Curriculum, elaborando alcune regole d’oro da seguire.
 

Parole di Ritana Schirinzi