Come dileguarsi da una videocall con eleganza (o con un pizzico di ironia!)

Tra smartworking, aperitivi virtuali e lezioni a distanza, le videochiamate rischiano di trasformarsi in un vero e proprio incubo giornaliero. Per questo motivo, oggi vi sveliamo alcuni metodi e trucchi per abbandonare una videochiamata con eleganza

ragazza in videochiamata

Foto Pexels | Ekaterina Bolovtsova

Se c’è uno strumento che ha salvato i nostri rapporti affettivi, sociali e lavorativi nell’ultimo anno, sono le videochiamate. Ebbene sì, durante i mesi più difficili della pandemia, chiusi nelle nostre case, senza la possibilità di recarci al lavoro, né di vedere gli amici più cari, le videochiamate sono diventate il nostro affaccio sul mondo, il nostro salotto per riunirci con le persone improvvisamente lontane.

Peccato che, tra smartworking, famiglia e aperitivi, con il tempo anche le mille videochiamate giornaliere si siano trasformate un incubo. Questo accade perché l’interazione virtuale è decisamente più faticosa di quella reale. Bisogna decodificare con maggiore attenzione l’interlocutore, bisogna far fronte alle problematiche di connessione, alle voci che si sovrappongono e così via. Gli esperti l’hanno definita la Zoom Fatigue, ovvero l’affaticamento da videocall.

Ora, se è vero che non possiamo sottrarci a videochiamate di lavoro né alle lezioni a distanza, possiamo d’altra parte cercare di limitare la durata infinita di tutte le altre videochiamate del giorno. Oggi vi suggeriamo alcuni modi per dileguarsi con eleganza (o con un po’ di ironia) da una videochiamata.

Leggi anche: Look per videochiamate, come vestirsi per apparire sempre al top

Installate Zoom Escaper

Il primo metodo si chiama Zoom Escaper. Si tratta di un’estensione del browser inventata provocatoriamente a Sam Lavigne. Per mettere in atto il vostro piano di fuga, vi basterà un clic per disturbare la videochiamata con otto rumori diversi: dal cane che abbaia al bambino che piange, costringendo i partecipanti a chiudere.

Fingete una chiamate urgente

Altrimenti potete sempre ricorrere all’intramontabile scusa della chiamata urgente. Vi sarà forse già capitato di fingere una chiamata urgente durante un appuntamento noioso. Bene, nel caso di una videochiamata, il modo per fuggire via è ancora più semplice. Vi basterà impostare la sveglia con la suoneria del telefonino e nessuno si accorgerà della finzione.

Avvisate che avete poco tempo

Esordite la videochiamata, avvisando i partecipanti che purtroppo non avrete molto tempo e dovrete lasciarli nel giro di poco tempo. Le scuse da trovare non mancano: “Ho un’altra videochiamata tra 20 minuti”, “Ho ordinato la spesa al supermercato”, “Devo andare a controllare la pentola sui fornelli”. Insomma, qualsiasi giustificazione troviate, avvisate i vostri interlocutori a inizio chiamata, così da ottimizzare i tempi e non perdervi i contenuti importanti della videochiamata.

Disattivate la telecamera

Spesso e volentieri, le videochiamate sono più faticose del previsto, soprattutto quando il vostro interlocutore è logorroico e fatica ad ascoltare quello che avete da dire. In questo caso, l’opzione migliore è spegnere la telecamera, così che nel frattempo possiate dedicarvi ad altro, dando l’illusione di essere presenti.

Dite la verità

Per quanti trucchi, metodi, giustificazioni possiate trovare per dileguarvi con eleganza da una videochiamata, dire la verità ripaga sempre. Non abbiate paura a manifestare la vostra stanchezza virtuale, auspicando che arrivi presto il momento per rivedersi dal vivo. Perché, in fondo, questa stanchezza appartiene un po’ a tutti e forse anche i vostri interlocutori sono in cerca di una scusa per abbandonare la videochiamata.

Parole di Linda Pedraglio