Come si realizza una pianta in stile kokedama

I kokedama sono conosciuti anche come i Bonsai dei poveri. Sono delle sfere di muschio in cui vengono coltivate dlle piccole piantine.

kokedama

Se amate i bonsai, il feng shui e tutto ciò che riguarda la cultura giapponese, probabilmente sapete cosa sono i kokedama. I kokedama sono delle sfere di terra ricoperte di muschio in cui vengono inserite delle piccole piantine.
 I kokedama sono conosciuti anche con il nome “Bonsai dei poveri”. La parola kokedama significa palla di muschio: Koke (muschio) Dama (palla). Volete sapere come si realizza un kokedama fai da te?
E’ semplicissimo. Dovete procurarvi:
 

  • Una piantina di piccole dimensioni, che non cresca troppo;
  • Muschio fresco;
  • Sfagno (si acquista nei vivai);
  • Un vaso da bonsai o un piattino ornamentale;
  • Uno spruzzino;
  • Filo di nylon.
  • Immergete per una notte lo sfagno in un contenitore piano d’acqua. Allargate il muschio e spruzzateci sopra dell’acqua per mantenerlo umido. Appoggiate la piantina, con il suo terriccio, nel centro dello sfagno, poi modellate lo sfagno a forma di sfera per ricoprire le radici della piantina. Legate con il filo di nylon per fissare la sfera di sfagno.
     
    Ricoprite la sfera di sfagno con il muschio e legate sempre con il filo di nylon. Nebulizzate acqua sul vostro kokedama che andrà tenuto in un posto luminoso, e annaffiato tramite nebulizzazione ogni volta che risulterà asciutto al tatto.

    Parole di Irene