Svelati i segreti per ridurre l'acidità del sugo di pomodoro!

Dalla lavorazione del pomodoro agli ingredienti nascosti, tutti i trucchi per un sugo da leccarsi i baffi...

Come ridurre l'acidità del sugo

Foto Shutterstock | AtlasStudio

C’è chi aggiunge un pizzico di bicarbonato e chi preferisce lo zucchero, per togliere acidità al pomodoro ognuno ricorre al proprio rimedio prediletto. Come sappiamo bene, il pomodoro è uno degli ingredienti fondamentali della nostra tradizione gastronomica, tanto da poterlo definire il re della cucina italiana: dal ragù alla bolognese, alla passata per condire la pizza, ai mille sughi per guarnire un bel piatto di spaghetti.

A seconda della tipologia scelta, il pomodoro può essere dolcissimo, ma talvolta anche acido o persino amarognolo. Ma non disperate: anche in questo caso, esistono alcuni trucchi per ridurre l’acidità del pomodoro. Naturalmente, non si tratta di eliminare completamente le note acidule del nostro pomodoro, la cui peculiarità è proprio quello di donare un leggero sapore agrodolce alle pietanze. Perché ricordate, come sostiene lo chef Terry Giacomello, “gli ingredienti sono il problema, ma anche la soluzione di un piatto“!

Eliminare la buccia

Prima di aggiungere zucchero o bicarbonato, il primo passo per ridurre l’acidità del pomodoro è lavorarlo nel modo giusto. Quindi, private il pomodoro del sottile strato di pelle che lo ricopre, dove è contenuta la parte più cospicua di acidità. Per farlo, portate a bollare una pentola d’acqua, calate i pomodori per pochi minuti, giusto il tempo di sbollentarli, e scolateli. Ricordate di farli raffreddare sotto l’acqua fredda e pelarli sarà una passeggiata!

Il rimedio più antico: aggiungere un pizzico di zucchero

Un altro dei rimedi all’acidità del pomodoro è aggiungere lo zucchero, o meglio, un pizzico di zucchero, per un tocco agrodolce davvero piacevole al palato. Utilizzate al massimo 1/2 cucchiaino ogni 5 o 6 pomodori e mescolate in modo che lo zucchero si distribuisca e si sciolga in modo omogeneo.

L’ingrediente segreto per ridurre l’acidità del sugo!

In alternativa allo zucchero, potete ricorrere a un pizzico di bicarbonato, da aggiungere prima che si raggiunga il punto di ebollizione. In questo modo, il bicarbonato arginerà la componente acida, senza alterarne il sapore. Fate attenzione a non eccedere: vi baserà 1/4 di cucchiaino ogni 6-7 pomodori. Non appena vedrete formarsi delle piccole bolle sulla superficie del sugo, allora vorrà dire che il rimedio sta funzionando. Proseguite la cottura per almeno 20 minuti!

Fare un soffritto di cipolle (meglio, se nel burro!)

L’ultimo consiglio per ridurre l’acidità del sugo è quello di preparare un leggero soffritto di cipolle prima di aggiungere i vostri pomodori. Se poi al posto dell’olio usate un tocco di burro, le note dolci del vostro sugo si faranno sentire ancora di più. Fate cuocere per almeno 20 minuti e otterrete un sugo da leccarsi i baffi!

Come ridurre l’acidità del sugo? Il trucco è un po’ di latte

Sapete qual è l’ingrediente segreto per un perfetto ragù alla bolognese? Come ha recentemente svelato lo chef Bruno Barbieri, il trucco per un perfetto bilanciamento dei sapori del ragù risiede nell’aggiunta di un po’ di latte fresco, ideale per inibire leggermente l’acidità del sugo, senza alterarne il sapore. Provare per credere!

Parole di Linda Pedraglio

Mi chiamo Linda Pedraglio. Sono nata e cresciuta in un piccolo paese vicino al lago di Como, ma, fra studio e lavoro, ho avuto modo di vivere città diverse: l’Erasmus a Helsinki, gli anni dell’università a Milano, il corso di giornalismo a Firenze. Sogno una piccola casa sul lago, piena di libri, che sono il mio affaccio sul mondo, e un orto di pomodori e peperoncini. Attualmente, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection, dove mi occupo di donne, salute e benessere, con qualche incursione nel percorso di emancipazione femminile.