Come preparare la pasta al pesto, secondo la ricetta di Massimo Bottura

Questa variante del pesto tradizionale è facile e veloce da realizzare: ecco tutto quello che vi occorre sapere per realizzare una pasta al pesto degna dello chef modenese!

pasta al pesto

Foto Pixabay | Pexels

Se c’è una cosa in grado di risvegliarsi i nostri ricordi più felici, è proprio il profumo inebriante di una pasta al pesto. Basilico, olio e parmigiano, ed è subito estate! Ma del classico pesto alla genovese, esistono anche alcune deliziose varianti. La più famosa nasce dall’estro creativo dello chef Massimo Bottura, la mente dietro il celebre ristorante Osteria Francescana di Modena, che vanta la bellezza di tre stelle Michelin.

Come nasce la ricetta del pesto di Massimo Bottura

Assoluto genio della cucina, la cui fama ha valicato i confini nazionali per raggiungere gli angoli più disparati del mondo, Massimo Bottura ci regala la sua personale e originale ricetta del pesto. Una ricetta a base di ingredienti poveri, come pane e erbe spontanee, nata dai ricordi di infanzia dello chef, che all’epoca non aveva granché da mangiare. “Quand’ero piccolo uno dei miei pasti preferiti era una tazza di latte caldo con un po’ di briciole, un pizzico di cioccolata o di caffè. Tutto qui. Il mio gusto ha iniziato a formarsi così“, ha raccontato lo chef in un’intervista.

In cosa si distingue dal pesto alla genovese

L’ossessione di Bottura per gli ingredienti “brutti”, come le banane ammaccate o le briciole di pane, si accompagna a una costante e originale battaglia contro lo spreco alimentate, dove gli scarti diventano protagonisti di una cucina creativa e sostenibile. La ricetta di Bottura infatti non prevede i classici ingredienti del pesto alla genovese (clicca qui, per scoprire la ricetta tradizionale): ai pinoli (che sono tra l’altro un ingredienti molto costoso), lo chef ha sostituito le briciole di pane. Per non parlare del fatto che, oltre alle profumatissime foglie di basilico, si possono aggiungere erbe a piacimento, come menta e prezzemolo.

Scopriamo, dunque, come preparare la pasta al pesto con la ricetta di Massimo Bottura!

Ricetta: ingredienti per 6 persone

600 g di fusilli o un altro formato di pasta corta
200 g di foglie di basilico
120 g di foglie di menta
50 g di foglie di prezzemolo
50 g di Parmigiano Reggiano grattugiato, più 6 cucchiai per servire
25 g di pane raffermo grattugiato
5 cubetti di ghiaccio
4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
2 spicchi d’aglio
1 cucchiaio di sale

Come preparare la pasta al pesto di Massimo Bottura!

Prendete un frullatore e lavorate le foglie di basilico, prezzemolo e menta, insieme alle briciole di pane, l’aglio e 5 cubetti di ghiaccio. Una volta sminuzzati finemente tutti gli ingredienti, aggiungete l’olio, il Parmigiano Reggiano e azionate nuovamente il frullatore fino a quando tutti gli ingredienti non si saranno perfettamente amalgamati.

Ora potete passare alla pasta. In abbondante acqua salata, buttate i fusilli (o un altro formato di pasta corta) e cuoceteli (la cottura al dente è sempre da preferire!). Scolate e condite la pasta con il pesto e una spolverata di Parmigiano grattugiato. A piacere, si possono aggiungere dei pomodorini, ideali per conferire un tocco di freschezza al piatto.

Parole di Linda Pedraglio