Come mangiare i dolci senza ingrassare

Non è sbagliato mangiare dolci con moderazione anche se si è a dieta. Basta non esagerare e soprattutto seguire delle semplici regole

donna guarda torta

 
Dopo le festività natalizie capita di ritrovarsi con qualche chiletto in più. Tutta colpa delle abbuffate e dei dolci di cui non abbiamo saputo fare a meno. E’ giunta l’ora di disintossicarsi dagli eccessi alimentari e di smaltire i chili messi su durante le feste. Eppure non è del tutto vero che golosità e silhouette non vanno d’accordo. E’ possibile concedersi qualche piccolo peccato di gola ogni tanto senza correre il pericolo di “lievitare”. Secondo gli esperti, infatti, pare che anche quando si è a dieta, è importante togliersi la voglia di dolce, senza esagerare e naturalmente se non si sta seguendo una dieta particolare (ad esempio se si è diabetici).
 
La gratificazione del gusto è importantissima quando si è a dieta; tutto sta nel seguire poche ma fondamentali regole. Prima di tutto bisogna fare attenzione alle porzioni, a quante volte si “sgarra” e quanto siete voraci. Insomma va bene concedersi il piacere di un dolce, l’importante è farlo in maniera intelligente.
 

Se siete golose di cioccolato e non riuscite proprio a farne a meno, potete concedervi anche un cioccolatino ogni giorno, a patto che sia fondente; adorate le torte? Potete concedervi una o due volte a settimana una piccola fetta di torta margherita.
Siete maniache dei gelati? Niente di meglio di un gelato alla frutta, che non contiene panna o uova.
 
Ecco alcuni consigli pratici per mettere d’accordo la gola con la bilancia:
 

Parole di Irene