Come gestire i soldi e risparmiare durante questa pandemia

I soldi hanno un nuovo valore oggi: ecco come risparmiarli e spenderli in maniera oculata

Come risparmiare

Foto Pexels | cottonbro

Nell’ultimo anno, tanti aspetti della nostra vita sono cambiati. La pandemia ha stravolto il nostro approccio alla vita nonché il nostro modo di lavorare, guadagnare, spendere, acquistare e risparmiare.

Tante persone hanno scoperto lo smart working, altre hanno continuato a lavorare normalmente ma altrettante sono rimaste senza lavoro: in ogni caso, in lockdown, le restrizioni e tutto l’aspetto ricreativo della nostra vita limitato ci hanno portato a rivedere la nostra gestione delle finanze.

Prima che il Covid arrivasse nelle nostre vite, acquistavamo più di sovente oggetti non strettamente necessari ed eravamo disposti a pagare caro extra che sembravano facilitare la nostra vita, principalmente incentrata sul lavoro. Insomma, consideravamo il lusso come essenziale. Ora i piani sono cambiati: diamo la priorità ad aspetti più essenziali e abbiamo riscoperto il valore di una socialità vera. Abbiamo imparato a risparmiare e a risparmiarci.

Come imparare a risparmiare e gestire il denaro quando si tornerà alla normalità

Di sicuro la lezione che ci ha dato la pandemia è che bisogna essere pronti a ogni tipo di emergenza, anche economica. Soprattutto i lavoratori autonomi, hanno compreso a fondo ciò che già conoscevano, ovvero di dover principalmente contare sulle proprie forze: avere una riserva di denaro è risultata più importante che mai.

Grazie la pandemia abbiamo imparato anche quanto è importante conoscere i propri diritti legali e normativi in fatto di rimborsi e soprattutto quanto peso può avere un’assicurazione garantirci una copertura.

Pensando a quando si tornerà alla normalità, questo è il momento giusto per capire quali spese possiamo tagliare definitivamente della nostra vita e quali invece risulteranno sensate in futuro, quali sono le rinunce che possiamo fare e quali no.

Fai un piano delle finanze crea un budget

Sembra banale ma non lo è: calcolare il guadagno medio, ricontrollare le proprie spese mensili e decidere quanto ci si può spendere e quanto si deve risparmiare è fondamentale per riuscire ad accumulare una somma di denaro che possa permettervi di stare tranquilli.

L’ideale sarebbe ogni mese crearsi un budget che può coprire tutto il periodo oppure suddividerlo nelle varie settimane.

Essere pronti alle eventuali perdite di denaro

Tante persone hanno perso il lavoro durante la pandemia e hanno dovuto imparare a far valere i propri diritti, come per esempio il giusto preavviso e il pagamento delle ferie non godute, ma anche la possibilità di concordare alternative alla fine del rapporto di lavoro.

Inoltre, mai dimenticarsi che quando si viene licenziati si ha il diritto ad essere aiutati ricevendo la disoccupazione, ovvero la NASPI: è importante informarsi per poter usufruire di questo aiuto.

Visto il clima di incertezza lavorativa ed economica, avere dei risparmi può non farmi preoccupare eccessivamente in caso di perdita del lavoro.

Se lavori da casa controlla spese e risparmi

La nuova realtà dello smart working ha fatto sì che pesassero maggiormente sul budget familiare cibo, elettricità, riscaldamento e internet. È necessario tenere controllo questo aumento della spesa e bilanciarlo con le voci che invece abbiamo tagliato. In questo modo possiamo riorganizzare le nostre finanze e anche pensare in ottica futura come modificheremo le nostre abitudini, a cosa rinunceremo e a cosa no.

Alcune uscite riprenderanno appena possibile, come la palestra o l’asilo, altre invece è probabile che non faranno più parte del nostro bilancio.

Un nuovo modo di spendere

La domanda che ci ha fatto porre il 2020 (e anche il 2021) è: a darci gioia sono le cose o le persone? sono le scarpe o una cena fuori? sono un vestito nuovo o visitare un luogo mai visto prima? Insomma, l’esperienza ha acquistato tutto un altro valore nella nostra vita, perciò l’acquisto consolatorio è decisamente sceso nella nostra graduatoria delle priorità.

Non è comunque un peccato concedersi il lusso di un acquisto, il senso di colpa non deve essere presente nella nostra vita, semplicemente dobbiamo essere più consapevoli dei nostri bisogni e delle nostre disponibilità per spendere i nostri soldi in maniera più oculata ed essere più sereni.

Parole di Carlotta Tosoni