Come curare l'ansia: consigli per affrontarla in modo naturale

Come curare l'ansia: scopriamo cosa si può fare per gestirla e contrastarla in modo naturale, con rimedi utili anche per il nervosismo di troppo.

Come curare ansia

Foto Shutterstock | Tero Vesalainen

L’ansia è una sensazione che colpisce all’improvviso e che è difficile da gestire da soli. Si può presentare in modalità differenti e con diversa intensità. Può scaturire da motivazioni profonde o da eventi che sul momento possono anche sembrare banali. I dati sono chiari: 2 donne su 3 soffrono di ansia, ma vediamo come curarla in modo naturale e quando, invece, è consigliabile affidarsi a un esperto.

Cos’è l’ansia

L’ansia è quella paura costante del futuro, il non sapere cosa ci aspetta, cosa accadrà, come reagiremo e tutto questo vortice senza uscita in cui a volte si finisce per cadere. L’ansia si può presentare come un’angoscia passeggera, come malumore, inquietudine e nei casi più gravi come attacchi di panico, colite e nei casi peggiori può sfociare nella depressione.

Leggi anche come curare la depressione

L’ansia si può curare: quando rivolgersi a un esperto

L’ansia si può curare ma si deve anche imparare a gestirla, cioè fare in modo di tenerla sotto controllo senza arrivare a picchi da cui poi è difficile uscire. Quando emergono segnali di una condizione di ansia cronica e comincia a diventare una consuetudine, è ora di chiedere aiuto a un terapista qualificato.

Il primo passo da compiere è cercare di capire l’origine e l’evoluzione dell’ansia: cosa e perché fa stare così male. In questo caso, l’approccio naturale può aiutare ma se non si capisce qual è il motivo che fa da sfondo all’ansia: ogni possibile rimedio senza farmaci diventa un palliativo, un benessere momentaneo dal sollievo temporaneo e inefficace a risolvere in modo concreto.

Come curare l’ansia in modo naturale

I metodi più usati per curare l’ansia in modo naturale sono diversi e ognuno di essi aiuta in caso di condizione non cronica: fitoterapia, oli essenziali, massaggio ayurvedico e camomilla vanno bene nei casi in cui la vostra ansia non sia cronica o comunque è uno stato passeggero. Anche i fiori di Bach, come il rescue remedy, sono utili se l’ansia si presenta di tanto in tanto.

In questo senso aiuta molto una sana autocritica e autoanalisi della situazione: bisogna provare a valutare la gravità della propria condizione e, senza alcuna paura, provare a tracciare un perimetro chiaro tra quella che potrebbe essere, ad esempio, ipocondria ai segnali che, invece, potrebbero nascondere un problema più serio. Nel primo caso, cercate di prenderla alla leggera e di divertirvi un pò di più, magari organizzate una vacanza per staccare un po’ dalla routine.

Se il problema invece è grave, fatevi aiutare da un medico perchè tenere tutto dentro non è nè eroico nè furbo, i problemi vanno risolti e non è una vergogna chiedere aiuto, ci vuole molto coraggio ma è sempre la scelta migliore per se stessi e per coloro che ci amano.

Parole di Giovanna Tedde

Giornalista pubblicista, mi occupo da anni di contenuti web in salsa multicolor: dalla cronaca nera a quella rosa, passando per approfondimenti sull'attualità e una sana dose di buona cucina…