Qualcuno ti sta mentendo? Ecco come capirlo!

Capire se qualcuno ti sta dicendo una bugia è difficile, ma non impossibile. Ecco alcuni trucchi da seguire per provare a capirlo

mentendo mentire bugiardo

Foto Unsplash | Annie Spratt

Vi sarà capitato più volte, nella vita, di avere l’impressione che qualcuno vi stesse mentendo, o comunque dicendo una piccola (o grande) bugia. Non è sempre facile riuscire a capire se chi abbiamo di fronte ci stia mentendo o stia dicendo la verità.

Come capire se qualcuno ci sta mentendo

Per riuscire a capire se qualcuno mente ci sono alcuni semplici “trucchi” da seguire e utilizzare all’occorrenza.

Le pause sono più lunghe del solito

Se quando parli con qualcuno ti rendi conto che fa pause più lunghe del solito per raccontarti un avvenimento o spiegarti qualcosa, probabilmente quella persona mente e ti sta dicendo una bugia.

Non è facile riuscire a capire quando le pause sono troppo lunghe. Bisogna conoscere bene la persona, o comunque prestare attenzione a questo particolare aspetto durante le conversazioni.

Utilizza molte frasi fatte

Onestamente”, “a dirti la verità” e “in tutta sincerità” sono frasi che possono rivelarsi campanelli d’allarme. Questo perché di solito chi mente fa di tutto per affermare ciò che sta dicendo, rafforzando attraverso l’utilizzo di questa espressioni il proprio racconto.

Se la persona si muove poco probabilmente ti sta mentendo

Per capire se una persona mente è importante fare attenzione ai suoi gesti. In particolare, chi sta mentendo tende a muoversi poco. Questo perché, quando si racconta una bugia, si tende ad essere molto concentrati su ciò che si sta dicendo per evitare di essere scoperti dagli altri.

Sorride troppo

Anche se può sembrare strano, chi sorride troppo quando sta parlando di qualcosa potrebbe farlo perché ti sta raccontando una bugia. Bisognerebbe quindi anche fare attenzione alla “quantità” di sorrisi che il nostro interlocutore ci offre durante una conversazione. Anche se è davvero difficile da credere, spesso dietro tanti sorrisi si possono nascondere strati di bugie.

Chi parla crea una barriera con il proprio interlocutore

Può capitare che chi sta raccontando una bugia provi a mettere una barriera tra se e chi ascolta, evitando di addentrarsi in particolari che riguardando la storia che si sta raccontando. A questo può aggiungersi il tono di voce, reso più piatto e basso per evitare che altri possano ascoltare.

A differenza di quello che si può pensare, c’è anche chi per mentire tende a non infarcire il proprio racconto di particolari. Evitare i dettagli, quindi, può essere sinonimo di un racconto pieno di bugie.

Attenzione agli occhi

Guardando una persona negli occhi si può subito capire se mente o dice la verità. Evitare il contatto visivo è uno dei primi “segnali” di una bugia in arrivo. E quindi importante, anche in questo caso, cercare di mantenere il più possibile il contatto occhi negli occhi” per riuscire a capire se l’altro stia mentendo o dicendo la verità.

Leggi anche: Uomini: come scoprire una bugia

Parole di Benedetta Minoliti

Benedetta Minoliti, nata a Milano il 24 marzo 1993. Sono laureata in Lettere moderne all’Università degli Studi di Milano e diplomata presso la Scuola di Giornalismo dell’Università Cattolica di Milano. Non esco mai di casa senza le cuffie, ascolterei la musica anche mentre dormo e adoro scattare polaroid. Collaboro con AlaNews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.