Colpo di fulmine, come farlo durare?

Il colpo di fulmine è una sensazione meravigliosa e quando capita di viverla è meglio godersi il momento al massimo senza dimenticarsi di essere se stesse.

colpo di fulmine

Avete conosciuto un ragazzo carino ed è stato un colpo di fulmine in piena regola e fin quì è tutto perfetto, ma come si fa a far durare questo stato di felicità pura? Come si fa a non far si che la vita di tutti i giorni appiattisca il rapporto? Come si fa a far durare le farfalle nello stomaco il più possibile? Scopriamolo insieme!

Il cuore che batte all’impazzata, la sensazione di vuoto alla pancia, gli occhi che brillano, il sentirsi ad un metro da terra… prima o poi ci siamo passate tutte per il famigerato colpo di fulmine, a volte è solo nostro ma per le più fortunate il colpo di fulmine è reciproco, e allora come si fa a far durare queste sensazioni?
 

Innanzitutto dovete distinguere il sogno dalla realtà, inutile idealizzare la persona che avete di fronte, prendere leggermente le distanze e se dopo un’analisi attenta e approfondita il vostro cuore batterà ancora all’impazzata allora chissà magari è quello giusto davvero stavolta!
 

In tutto questo ovviamente godetevi il momento, il Carpe Diem è sempre consigliato per tutte le occasioni (o quasi). Insomma godetevi al massimo le belle sensazioni e accantonate le storie passate, non perdete tempo a parlarne e a fare i confronti, tanto ormai lo sapete che non servono a nulla. Dagli errori, come dalle storie passate, si impara la lezione e si va avanti!
 

Non fate troppi progetti sin da subito, prendetevi il tempo necessario per capire e per avere le sicurezze necessarie per fare scelte ponderate e non sono salti nel vuoto, che ok sono grandiosi, ma spesso il risveglio è decisamente deludente.
 

Ricordatevi di rimanere voi stesse… non cambiate per lui e non trascurate troppo gli amici. Siate voi stesse, d’altronde se gli siete piaciute così tanto è perchè siete così.
 

Foto da:
chiccasanatomy.splinder.com
butterflyka2.spaces.live.com
imworld.aufeminin.com
altrove-decrescita.blogs.it

 

Parole di Serena Vasta