Come preparare una colazione di Pasqua perfetta

La colazione di Pasqua è un vero e proprio rito che si protrae fino a ora di pranzo, in cui potrete servire e gustare sia pietanze dolci che salate. Ecco i nostri suggerimenti

colazione pasqua

Foto Shutterstock / Teresa Kasprzycka

Sapevate che il giorno di Pasqua si può fare un vero e proprio brunch? La tradizione italiana infatti prevede il rituale della colazione di Pasqua, un momento di convivialità e allegria che si protrae fino all’ora di pranzo, e che prevede portate sia dolci che salate.

Ecco come preparare la colazione di Pasqua

Per celebrare il giorno della Resurrezione, la tradizione culinaria italiana prevede che la colazione pasquale ruoti tutta attorno a una tavola ricca di prelibatezze, dalla torta pasqualina alla pastiera, dal casatiello alle uova di coccolato.

Vediamo insieme come preparare la colazione di Pasqua perfetta.

Come allestire la tavola della colazione pasquale

Per prima cosa bisognerà allestire la tavola della nostra colazione di Pasqua. Trattandosi di una colazione piuttosto ricca, che ci accompagnerà fino all’ora di pranzo, è importante preparare e allestire la tavola in modo che questa sia estremamente comoda e confortevole.

Se preferite, potrete preparare la tavola già la sera prima, per poi godere appieno della colazione il giorno successivo.

Il primo passo necessario per allestire la tavola perfetta è quello di scegliere il colore tematico della vostra tavolata. Meglio optare per un colore brillante (il giallo potrebbe essere la tinta ideale) al quale poi andrete ad abbinare, riprendendolo nei vari dettagli, tovaglioli, piatti e bicchieri.

Ovviamente, su una tavola di Pasqua che si rispetti non può mancare un centrotavola a tema pasquale. Via libera quindi a composizioni di fiori, o a simpatici centrotavola realizzati con uova colorate e teneri pulcini gialli.

Cosa non può mancare nel menù della perfetta colazione di Pasqua

Abbiamo già detto che l’abbondanza sarà la padrona della colazione di Pasqua. Nello strutturare il menù scegliete quello che vi ingolosisce di più e di cui non avete proprio intenzione di fare a meno.

Via libera quindi ai grandi classici della tavola di Pasqua come pastiera napoletana, casatiello o torta pasqualina. Se siete amanti dei dolci ovviamente sulla vostra tavola non potranno mancare neanche la colomba pasquale e le uova di cioccolato dei vostri bimbi.

Ecco alcuni piatti che vi consigliamo di servire.

Coratella con i carciofi

La coratella con i carciofi è uno dei piatti fondamentali della colazione pasquale di Roma, a base ovviamente di coratella d’agnello o capretto e carciofi.

Crescia pasqualina

La Crescia di Pasqua è una torta al formaggio tipica della tradizione pasquale marchigiana. Si presenta come una specie di pane morbido, alto e spugnoso, perfetto per accompagnare i salumi.

Casatiello

Il casatiello napoletano è una ricetta tipica della cucina campana ed è un piatto che non può assolutamente mancare nella tavola di Pasqua. La particolarità che contraddistingue il Casatiello sono le uova sulla superficie fermate da striscioline di pasta disposte a croce.

Torta pasqualina

Torta Pasqualina è una torta salata tipica della tradizione culinaria ligure. La ricetta tradizionale prevede un ripieno a base di bietole, uova e ricotta e una base realizzata con la pasta sfoglia.

Pastiera napoletana

La pastiera è uno dei dolci tipici della tradizionale napoletana e, più in generale, di tutta la Campania. Si tratta di un dolce profumato e buonissimo che si può acquistare già pronto, ma che potrete realizzare facilmente anche a casa, poiché tutti gli ingredienti si trovano tranquillamente al supermercato.