5 semplici consigli per essere più produttivi nel lavoro

Dal tenere ordinati gli spazi all'utilizzare un'agenda o una to-do list, ecco alcuni consigli per essere subito più produttivi nel lavoro

Come essere più produttivi a lavoro

Foto Shutterstock | Dmytro Zinkevych

In questo periodo, complice anche il prolungato smart working, può capitare di sentirvi meno produttivi. Questo, purtroppo, può riflettersi anche nel lavoro. Ci si sente stanchi, con meno voglia di dare il 100% e impegnarsi in quello che si fa.

Essere produttivi sul lavoro richiede un pizzico di organizzazione. Una volta partiti con il piede giusto, non ci si ferma più.

Ecco quindi alcuni consigli per essere più produttivi nel lavoro.

L’agenda o il calendario sono indispensabili

Sembrerà un consiglio scontato, ma non lo è. Tanti, infatti, preferiscono scrivere su pezzi di carta volanti o nelle note dello smartphone i loro impegni. Questo è il primo passo per creare confusione ed essere improduttivi, perché si tende a dimenticare e a creare disordine, tra mille foglietti e note diverse.

Quello che dovreste fare per essere più produttivi sul lavoro è, quindi, armarvi di una bella agenda o di un calendario, anche digitale, dove scrivere tutti i vostri impegni, di lavoro e non.

Un’agenda o un calendario ben organizzati non solo vi aiuteranno a gestire il tempo, ma vi mostreranno, nel corso delle settimane, in che modo lo gestite. Questo, guardandovi indietro, vi aiuterà a capire dove sbagliate e come ritagliarvi del tempo libero per voi stessi e per i vostri hobbies.

Leggi anche: Agende 2021: le più belle e funzionali per affrontare il nuovo anno

Sistemate la vostra casella di posta elettronica

Se siete una di quelle persone che hanno superato il centinaio di mail, di lavoro e non, ancora da leggere beh, è arrivato il momento di fare ordine.

Ritagliatevi un momento di tempo, fate un respiro profondo e aprite la vostra email. Cominciate dalle cose semplici: cancellate l’iscrizione a tutte quelle newsletter che non leggete mai. Poi, cancellate le mail vecchie e quelle, anche recenti, che non vi servono più.

Provate, una volta cancellato il superfluo, a suddividere la posta rimasta in cartelle che riguardano il lavoro e la vostra vita personale. Questo vi aiuterà ad essere più produttivi, perché avrete una visione di uno dei vostri principali strumenti di lavoro più pulita, e soprattutto ordinati.

Fate delle to-do list, vi aiuterà ad essere più produttivi nel lavoro

Oltre ad utilizzare agende e calendari, puoi utilizzare le to-do list. Gli esperti consigliano, ad esempio, di scrivere i compiti del giorno successivo su un foglio prima di lasciare l’ufficio la sera. Se lavorate da casa, potete fare la stessa identica cosa, scrivendo le cose da fare e lasciandole sul computer, già pronto sulla vostra scrivania per la giornata di lavoro successiva.

Avere tutte le tasks quotidiane schematizzate su un foglio vi aiuterà ad essere più produttivi sul lavoro e, per chi è in smart working, anche a trovare il tempo per fare qualche lavoretto di casa, come fare la lavatrice o svuotare la lavastoviglie. Inoltre, alcune ricerche hanno dimostrato che scrivere i proprio compiti su un foglio ne rende più probabile la realizzazione.

Se non siete amanti delle to-do list cartacee, sugli store dei vostri smartphone potrete trovare diverse app per realizzare liste. In alternativa, le note del telefono andranno più che bene.

Tenete gli spazi di lavoro puliti

Essere ordinati è il primo passo per essere più produttivi. Dopo aver svuotato la casella di posta dalle mail inutili, è arrivato il momento di fare ordine sulla scrivania o sul piano di lavoro.

Buttate fogli e ritagli di giornale che non vi servono più, sistema nei contenitori penne e pennarelli e tieni a portata di mano solo l’essenziale. Uno spazio di lavoro più pulito e organizzato rende più piacevole il lavoro e ti farà sentire più produttivo.

Sistemate anche lo spazio digitale

Una volta sistemato lo spazio di lavoro fisico, potrai passare anche a quello digitale.

Quindi, eliminate i file di Google Drive che non vi servono più e ordinate in cartelle quelli rimasti. Svuotate Dropbox e Google Foto, tenendo solo le foto e i file davvero indispensabili.

Per tenere sempre a portata di mano i file più importanti vi basterà creare una cartella sul desktop del vostro pc. Per selezionare i documenti fondamentali vi dovrete sempre chiedere: “Qual è la prima cosa che penso quando guardo questo documento?”. A seconda della risposta capirete se è arrivato il momento di cestinarlo o è “corretto” continuare a tenerlo con voi.

Vedrate che, una volta finite queste operazioni, il fatto che tutto sia in ordine ti farà subito sentire un po’ più produttivi e pronti per rimettervi al lavoro.

Parole di Benedetta Minoliti