Chirurgia estetica: uomini sedotti dal ritocchino al Nord

Al Nord la chirurgia plastica e' più diffusa e accettata socialmente, al sud sembrano permanere maggiori riserve. Questa differenza emerge anche guardando alle richieste di lifting: al sud, dove sono poco praticati, c'e' un certo pudore nel far vedere che si e' sottoposti a un ritocchino

La voglia di sentirsi belli non è cosa solo femminile. La vanità infatti è tipica di molti signori che ricorrono alla chirurgia estetica pur di essere un po’ più giovani e attraenti. Quando si parla di uomini però l’ambizione estetica cambia secondo l’area geografica: al nord c’e’ una maggiore attenzione al proprio aspetto fisico e gli uomini non si fanno molti problemi a rivolgersi ad un medico professionista della bellezza. Al sud invece, rimane la stessa attenzione, ma davanti alla prospettiva di un ritocchino, qualche remora c’e’ ancora. Insomma è come se sotto bisturi perdessero in mascolinità!

C’è un motivo per questa differenza? È una questione culturale? : ”Al nord – spiega il chirurgo plastico bolognese Alessandro Gennai – la chirurgia plastica e’ più diffusa e accettata socialmente, al sud sembrano permanere maggiori riserve. Questa differenza emerge anche guardando alle richieste di lifting: al sud, dove sono poco praticati, c’e’ un certo pudore nel far vedere che si e’ sottoposti a un ritocchino”.
 
Non è una questione invece economica perché gli interventi nel nord Italia costano circa un 30% in più e nonostante questo sono molto più praticati rispetto al Sud, dove anche una rinoplastica deve essere motivata da un problema funzionale, più che estetico, per essere accettata.

Parole di Valentina Morosini

Valentina Morosini è stata collaboratrice di Pourfemme dal 2009 al 2017, occupandosi principalmente di salute, benessere, diete, tematiche relative alla maternità e alla vita di coppia.