Chirurgia estetica: Ritocchi prima delle vacanze

Nonostante il caldo sono in aumento le donne che, prima di partire per le vacanze, si mettono nelle mani del chirurgo estetico per fare piccoli ritocchi. Vediamo cosa richiedono e cosa possono realizzare all’ultimo momento, prima del mare.

Pubblicato da Ritana Schirinzi Sabato 24 luglio 2010

Chirurgia estetica: Ritocchi prima delle vacanze

Sembrerà strano, dato che non siamo esattamente nel periodo adatto ad affrontare questo tipo di operazioni estetiche, eppure nonostante il caldo sono in aumento le donne che, prima di partire per le vacanze, si mettono nelle mani del medico per fare piccoli ritocchi estetici. Infatti se non si può ricorrere ad operazioni più intensive, si possono invece fare dei piccoli ritocchi di chirurgia e medicina estetica senza ricoveri o convalescenze. Vediamo cosa richiedono le donne e cosa si può fare all’ultimo momento.

Per il viso molte donne attualmente chiedono il liquid lift, che consiste nell’inoculare a livello delle guance, degli zigomi e delle zampe di gallina un diffuso reticolo di acido ialuronico e di aminoacidi che dona un piacevole aspetto fresco e riposato.

Per tonificare e aumentare il seno di una taglia si può fare un’iniezione di Macrolane, ovvero acido ialuronico ad alto peso molecolare, impiantato con procedura ambulatoriale che richiede solo pochi minuti. Senza nessuna convalescenza post-operatoria il nuovo seno reggerà per qualche mese.

Cosce o i fianchi, invece, possono essere trattate con una microlipoestrazione ambulatoriale oppure con la liporiduzione non chirurgica, anche detta intralipoterapia, che consiste nell’ infiltrazione di sostanze farmacologiche con proprietà emulsionanti nell’adipe.

Tutti gli altri interventi di chirurgia estetica sono invece da escludere per chi parte per le vacanze.