Come essere sempre chic stando comoda e al caldo grazie alla tecnica del layering

È arrivato il freddo: niente panico! Basta scegliere i capi giusti e anche in pieno inverno potremo essere eleganti e glam

LAYERING Mandy Bork indossa un teddy coat blu Max Mara, jeans in denim ritagliati, borsa Hermes, stivali da trekking Louis Vuitton e Sonia Lyson indossa un cappotto blu Teddy Max Mara, jeans denim Zara, occhiali da sole e pochette Bottega Veneta, stivaletti Louis Vuitton a ottobre 29, 2019 a Berlino, Germania

Foto Getty Images | Christian Vierig

Le fashioniste più freddolose temono le basse temperature perché spesso significa dover rinunciare a cappotti e capispalla glamour. Per fortuna quest’anno ci vengono incontro i tagli oversize e la tecnica del layering.

To layer significa disporre a strati, applicato alla moda vuol dire semplicemente aggiungere capi uno sopra l’altro. Cosa scegliere per farlo in maniera chic?

Se con la mantella abbiamo visto essere molto facile, col cappotto può essere più complicato evitare l’effetto fagotto. Bisogna puntare sui capi adatti, studiati appositamente per la stratificazione.

Piumino ultraleggero + Oversize coat = layering

Il micropiumino è l’opzione migliore per il layering senza creare eccessivo volume e rendere difficile indossare cappotti e pellicce.

Il più funzionale è sicuramente il piumino ultraleggero di Uniqlo. Disponibile in diversi colori e design, anche smanicato, sia da uomo che da donna, pesa solo  235 gr. Tiene caldo nonostante lo spessore minimo, infatti è pensato per essere ripiegata e riposta nell’apposita busta.

Una volta scelto il sotto, concentriamoci sul sopra. I cappotti oversize sono sicuramente più funzionali al layering: la moda quest’anno ci aiuta a stare comode e al caldo anche se il termometro è vicino allo 0°.

Un classico intramontabile è l’iconico Teddy Coat di Max Mara. Caldo e morbidissimo come un peluche, è un vero e proprio oggetto di culto. Tiene molto caldo di suo, ma si presta a essere indossato anche con capi pesanti e stratificati.

Per chi invece preferisce un taglio più classico ma perfettamente in linea coi trend del momento, la soluzione è un cappotto in lana oversize, come quello proposto da COS. Ampi reverse, spalle cascanti, maniche larghe permettono di indossarlo con praticità senza rinunciare al caldo.

E per chi ama le fake fur, come sempre vale la regola dell’ampio, ma senza esagerare. Un bel cappotto in ecopelliccia tendenzialmente non è mai troppo aderente: il micropiumino indossato sotto è semplicemente perfetto. La giusta lunghezza e l’ampio collo, come per quello di Abercrombie & Fitch, fanno il resto.

Parole di Carlotta Tosoni

"Una cosa bella è una gioia per sempre" diceva John Keats. Provo ad applicare questi versi nella pratica cercando e studiando tutto ciò che è esteticamente e intellettualmente interessante. Infatti arte, bellezza e comunicazione sono sempre stati la mia guida nello studio, nel lavoro e nella vita: ricercare contenuti validi da esprimere in maniera piacevole e da comunicare efficacemente. Solo così si può provare a cambiare le cose. La mia formazione è stata economica e artistica, la scrittura il mio mezzo preferito per raccontare il mondo, le mie passioni la storia dell’arte, il beauty, lo sport. Dal 2020, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.