Chi sono Lil Miquela e Liam Nikuro, gli influencer che non esistono

Lil Miquela e Liam Nikuro, non ne avete mai sentito parlare? Strano, perché questi due influencer virtuali nel 2020 hanno guadagnato 10 milioni di euro grazie ai loro 3 milioni di follower su Instagram

lil Miquela

Foto Instagram | @lilmiquela

Ormai su internet si trova e si vede davvero qualsiasi cosa. C’è chi ancora sostiene che fare l’influencer non sia un lavoro vero. E se questo può essere vero per chi si limita a postare qualche foto modificata con i filtri, non si può certo dire di chi, partendo dai post di Instagram, è riuscito a costruire un vero impero mediatico. Questi nuovi “imprenditori digitali”, come sarebbe meglio definirli, però rischiano di farsi sfilare il trono da sotto al derrière dall’ultimo ritrovato in fatto di influencer: Lil Miquela (all’”anagrafe” Miquela Sousa) e Liam Nikuro.

Chi sono Lil Miquela e Liam Nikuro?

Nel caso non sapeste di cosa stiamo parlando (comprensibile), Lil Miquela e Liam Nikuro sono, letteralmente, gli influencer che non esistono. O meglio, esistono i loro profili Instagram, esistono le loro foto al fianco di personaggi dello star system, esitono addirittura i loro guadagni (milionari!), ma loro, fisicamente, no.

Lil Miquela e Liam Nikuro sono l’ultima frontiera della vita sui social: sono personaggi virtuali.

Motion graphic e un team di esperti per l’influencer perfetto

Non temete, Lil Miquela e Liam Nikuro non sono né androidi, né tantomeno frutto di intelligenze artificiali. Non si scelgono da soli i vestiti, e nemmeno decidono da sé cosa postare. In realtà, i due influencer virtuali sono il brillante lavoro di due team di esperti e di un sofisticato progetto di motion graphic. In sostanza, sono come un fumetto per i social network.

Quanti folloer hanno Lil Miquela e Liam Nikuro

I due influencer virutali potranno anche non avere carne e ossa, ma il loro seguito è tutt’altro che inesistente. Se Liam Nikuro ha racimolato nei suoi pochi mesi di “vita” poco più di 14 mila follower, la sua controparte femminile, Lil Miquela, in circa cinque anni, ne ha raccolti quasi 3 milioni.

Ma quando guadagnato gli influencer virtuali?

Questo seguito si traduce in un fatturato annuo, per il 2020, di quasi 9 milioni di euro per la 19enne brasiliana. Sì, avete capito bene. Ovviamente, questi soldi non finiscono nelle tasche viruali di Miquela Sousa, ma della compagnia che la gestisce, Brud. A quanto dice Bloomberg, un post sponsorizzato di Miquela può arrivare a costare anche 7 mila euro.

Come fanno a guadagnare tanto? Grazie a collaborazioni di prestigio: per esempio, Lil Miquela l’anno scorso è stata il volto di Calvin Klein, nonché partner di Samsung per il lancio del Galaxy Z Flip.

Per farla breve, la prossima volta che sentirete qualcuno lamentarsi di “Ma quanto guadagna Chiara Ferragni? È assurdo”, ricordategli che c’è chi guadagna altrettanto. E che non paga nemmeno un affitto per il super appartamento a CityLife.

Parole di Elena Pavin