Catanzaro, 12enne morta dopo un volo dal quinto piano: non si esclude suicidio

Primo maggio di sangue in città, per la morte di una ragazzina dopo la caduta dal balcone della sua abitazione. Un salto nel vuoto ora al vaglio degli inquirenti, che cercano di capire se possa essersi trattato di un gesto deliberato.

Pubblicato da Giovanna Tedde Mercoledì 2 maggio 2018

Catanzaro, 12enne morta dopo un volo dal quinto piano: non si esclude suicidio

Tragedia a Catanzaro, dove una 12enne è morta dopo un volo dal quinto piano. Non è escluso il suicidio, sulla cui ipotesi indaga ora la polizia. Ancora giallo, dunque, sulla dinamica dell’accaduto: potrebbe trattarsi di un gesto deliberato o di una caduta accidentale. Tutte le ipotesi sono al vaglio degli inquirenti.

Giù dal quinto piano: incidente o suicidio?

Alla base della tragedia che ha investito una famiglia a Catanzaro, potrebbe esserci un incidente o un atto deliberato della 12enne che il primo maggio è morta sul colpo dopo un volo dal quinto piano.
Teatro dell’accaduto, la palazzina in cui la minore viveva con i genitori. Al vaglio della polizia anche eventuali criticità interne al rapporto con i genitori, che potrebbero aver spinto la ragazzina a compiere un gesto estremo.
Si tratta comunque di un’ipotesi che non sembra, per ora, trovare conforto dalle prime risultanze sulle dinamiche familiari, ritenute assolutamente prive di problemi. Nulla che, apparentemente, possa costituire un movente per un suicidio.
Sul posto i sanitari del 118, che nulla hanno potuto fare per scongiurare il peggio. Per la 12enne non c’è stato nulla da fare. Intervenuti anche il magistrato di turno della Procura e il medico legale.