Catania, donna uccisa a colpi di pistola: a sparare l’ex marito che poi tenta il suicidio

L'uomo è stato immediatamente trasferito in elicottero all'ospedale di Catania. Le sue condizioni sarebbero gravi

Pubblicato da Beatrice Elerdini Venerdì 28 dicembre 2018

Catania, donna uccisa a colpi di pistola: a sparare l’ex marito che poi tenta il suicidio
Foto: Ansa

Tragedia a Giarre, in provincia di Catania: una donna di 60 anni è stata uccisa a colpi di pistola. L’omicidio si è consumato in strada nei pressi dell’abitazione della vittima. A sparare l’ex marito, che poi ha rivolto l’arma verso di sé. L’uomo è stato ritrovato poco distante e soccorso dai volontari del 118. Immediato il trasferimento in elicottero all’ospedale di Catania. Sulla vicenda è stata aperta un’indagine.

Secondo le prime ricostruzioni dell’accaduto, la donna sarebbe stata uccisa intorno alle 8.30 di questa mattina nei pressi della sua abitazione, in corso delle Province. La vittima, Sara Parisi, professione badante, era uscita di casa per andare al lavoro, quando ha incrociato l’ex marito, dal quale era separata da diverso tempo, che teneva una pistola in pugno. L’uomo ha sferrato 6 colpi contro la donna, poi ha tentato il suicidio. Un parente della Parisi ha assistito alla tragica scena, ha tentato di disarmare l’ex ma senza successo.

L’omicida è stato subito trasportato in elisoccorso all’Ospedale Cannizzaro di Catania: le sue condizioni sarebbero gravi.

Sulla vicenda la Procura ha aperto un’inchiesta per verificare se l’uomo abbia realmente tentato il suicidio oppure il colpo sia partito contro il suo corpo accidentalmente durante la colluttazione.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri del nucleo radiomobile di Giarre e i militari della Sezione scientifica investigativa del comando dell’Arma di Catania, per eseguire tutti i rilievi del caso.

LEGGI ANCHE: Spara e uccide la moglie di 27 anni: guardia giurata si suicida