Caso Sarah Scazzi, rivelazione dell’ex compagna di Ivano Russo: “Quel pomeriggio uscì di casa”

La posizione del ragazzo finito sotto i riflettori sul delitto di Avetrana potrebbe cambiare notevolmente, dopo le ultime dichiarazioni della sua ex compagna, Virginia Coppola.

Pubblicato da Giovanna Tedde Mercoledì 23 maggio 2018

Caso Sarah Scazzi, rivelazione dell’ex compagna di Ivano Russo: “Quel pomeriggio uscì di casa”
Ivano Russo, all’arrivo a un’udienza del processo sul caso Avetrana / ansa

Ivano Russo ha mentito sui suoi spostamenti nel pomeriggio in cui Sarah Scazzi fu uccisa? Ad accendere il sospetto sarebbe la dichiarazione della sua ex compagna, Virginia Coppola, in antitesi a quanto esposto dal giovane che avrebbe costituito oggetto di discordia tra Sabrina Misseri e la cugina.

Le parole dell’ex compagna di Ivano Russo

Sabrina e Cosima Misseri sono in carcere, con una condanna definitiva all’ergastolo per l’omicidio di Sarah Scazzi (avvenuto ad Avetrana, il 26 agosto 2010).
Ma il caso si è da subito tinto dei colori foschi di un presunto conflitto tra cugine, pomo della discordia Ivano Russo. Il giovane sarebbe stato oggetto di attenzioni da parte di Sabrina, che avrebbe poi sfogato la sua gelosia sulla piccola Sarah uccidendola in concorso con la madre.
In seno all’iter giudiziario per il delitto Scazzi, è nato un processo collaterale che vede Russo (tra le dodici persone imputate a vario titolo) chiamato a rispondere dell’accusa di depistaggio.
L’ex fidanzata del ragazzo ha riferito che il Russo le avrebbe fatto una precisa confessione su quel maledetto pomeriggio: sarebbe uscito di casa.

Mistero sullo spostamento pomeridiano di Ivano Russo

Virginia Coppola, al pm Mariano Buccoliero, ha detto di aver appreso di quello spostamento pomeridiano di Ivano Russo dall’allora fidanzata di Claudio Russo, fratello del giovane.
L’uscita è contestualizzata in un orario che si attesterebbe intorno alle 13.45, per andare a comprare le cartine per il confezionamento delle sigarette. Il rientro sarebbe avvenuto dopo circa 15/20 minuti.
La teste ha poi precisato che tale circostanza le sarebbe stata confermata dallo stesso Ivano. Ma non sarebbe finita qui.
Tra le dichiarazioni della Coppola, una in particolare desterebbe maggiore attenzione: Russo le avrebbe detto di aver visto Sarah quel giorno. Di questo incontro, però, non avrebbe indicazioni certe per un preciso inquadramento temporale.

Cosa ha sempre dichiarato Ivano Russo

Ivano Russo ha sempre dichiarato di non essere uscito di casa, quel pomeriggio del 26 agosto di 8 anni fa. A suffragare la sua tesi, alcuni familiari (finiti poi a processo).
Su controesame della difesa di Russo, l’ex compagna ha confermato la fine della relazione con quest’ultimo, su cui penderebbe una serie di denunce e controdenunce.
In aula a deporre anche Michele Misseri, a processo per autocalunnia. Non ha mancato di dichiararsi nuovamente colpevole del delitto della nipote.