Capelli biondi: come ottenere il colore perfetto

Il biondo non è un colore facile da gestire: ecco tutti i consigli per ottenere la tonalità perfetta ma anche per gestire la vostra chioma al mare ed evitare che il colore sbiadisca.

Capelli biondi

E’ innegabile che i capelli biondi abbiano sempre un grandissimo fascino: il problema di quelli colorati è però che spesso tendono a diventare un po’ opachi e a seccarsi. Prima di tutto, per un cambio di colore graduale consiglio sempre i colpi di sole che vi consentono di calibrare meglio la tonalità e di avere una colorazione più sfaccettata rispetto alla tinta vera a propria. Le tonalità di biondo infatti sono tantissime e vanno adattate al vostro tipo di capello, alla carnagione e agli occhi. E ricordate sempre: “Gli uomini preferiscono le bionde…”. Sarà vero?

Le tecniche di colorazione sono moltissime ma nei cuori delle donne, i colpi di sole rimangono sempre i preferiti. Si tratta di piccole sfumature, fatte solo su delle ciocche di capelli che vi consentono di ottenere in modo graduale il colore desiderato.
 
C’è poi lo shatoosh: si tratta di una tecnica ormai usata in molti saloni che si basa sul cotonare i capelli e picchiettare il colore in modo da ottenere sfumature che ricordano quelle de sole.
 
La tinta poi è il metodo più invasivo e che vi consente cambiamenti drastici di colore: se non siete assolutamente convinte, evitate però di passare dal nero corvino al biondo platino…potrebbe essere un vero e proprio shock!
 
Fondamentale, soprattutto in questo periodo di sole e mare, sarà curare le vostre chiome nel modo giusto ma soprattutto evitare che il colore diventi sbiadito e poco brillante. Utilizzate sempre un olio protettivo, uno shampoo specifico e non dimenticate mai anche una maschera ristrutturante da fare dopo il lavaggio.
 
E a settembre sarà d’obbligo un appuntamento dal parrucchiere per dare un rinfrescata al vostro biondo e per un trattamento d’urto per la bellezza dei capelli.

Continua a leggere

Parole di Francesca Bottini

Da non perdere