Frutta: fa davvero male mangiarne tanta?

Mangiare tanta frutta a male? Ecco tutti i consigli su quanta frutta mangiare al giorno!

fruit 2305192_1920

La frutta è un alimento che non può assolutamente mancare all’interno di una dieta quotidiana sana ed equilibrata. Ma quanta frutta mangiare al giorno? Moltissimi studi hanno anche dimostrato che consumare almeno cinque porzioni di frutta e verdura al giorno aiuta a ridurre sensibilmente il rischio di malattie. Il consumo di frutta deve essere il più vario possibile perché ogni frutto ha proprietà diverse e apporta diversi benefici al nostro corpo: ne esistono alcune varietà ipercaloriche come banane, fichi, mandarini, litchi, cachi, uva, kiwi, mentre altri tipi sono decisamente più light. Ricordatevi poi che la frutta fresca ha meno calorie rispetto a quella secca in quanto contiene fibre, zuccheri, vitamine e minerali ma soprattutto l’80/90% di acqua, quindi la quantità giornaliera della frutta secca può variare.

Continua a leggere

Quanta frutta bisogna mangiare al giorno

Non sono importanti solo le calorie, ma anche la quantità di carboidrati, proteine e grassi contenuti in ogni frutto. Le banane, ad esempio, hanno molte più calorie rispetto alle pesche e le arance, e molti più carboidrati rispetto ad altri tipi di frutta. Ma mangiare tanta frutta fa ingrassare?

Continua a leggere

La maggior parte della frutta è sicuramente ipocalorica, e può quindi essere tranquillamente inserita in una dieta per dimagrire; come tutte le calorie che ingeriamo, anche quelle contenute nella frutta vengono assimilate dal nostro organismo, ma non saranno le calorie della frutta a farci ingrassare. Anche se contiene molti zuccheri, infatti, la frutta possiede poche calorie rispetto al suo volume e peso: è ricchissima di acqua e di fibre, regala una grande sensazione di sazietà e facilitano lo smaltimento dei grassi, migliorando il metabolismo cellulare. Per tutte queste ragioni, le calorie della frutta sono le ultime di cui dobbiamo preoccuparci. Ovviamente, non bisogna esagerare: dovremmo consumare tre le tre e le cinque porzioni di frutta ogni giorno, meglio se al mattino e non subito dopo i pasti. Quindi, potreste anche mangiare un frutto a colazione accompagnato da altri alimenti per iniziare con forza ed energia la giornata.

Continua a leggere

Continua a leggere

LEGGI ANCHE: La frutta si mangia prima o dopo i pasti?

Mangiare tanta frutta fa male?

Ci sono dei frutti particolarmente zuccherini e calorici che andrebbero evitati durante una dieta, e altri che invece possiamo consumare in tutta tranquillità. Fichi, uva, cachi e banane, per esempio, contengono più calorie di mele, pere, arance, albicocche e pesce, che presentano un ottimo indice glicemico. Anche la frutta secca è decisamente calorica, ma apporta anche tantissimi benefici al nostro organismo. Il consiglio non è quindi quello di eliminare del tutto i frutti più calorici dalla nostra tavola, ma semplicemente di limitarne le quantità e di privilegiare quelli più leggeri.

APPROFONDISCI L’ARGOMENTO: QUALE FRUTTA FA INGRASSARE? LA LISTA DA EVITARE QUANDO SIAMO A DIETA

Continua a leggere

Continua a leggere

Parole di Chiara Ricchiuti

Classe 1996, sono Chiara, da sempre affascinata dal web e dal blogging. Se mi chiedessero di descrivermi in tre aggettivi userei i seguenti: sognatrice, curiosa e determinata.

Da non perdere