Cacciatrice americana uccide una giraffa e posta la foto: piovono gli insulti

Una foto postata sui social ha creato l'ennesimo polverone sul tema caccia, con la protagonista bersagliata di commenti negativi

cacciatrice uccide giraffa


La caccia è spesso bersaglio di critiche e la foto di una donna americana con la sua preda appena abbattuta in Sud Africa ha scatenato una vera valanga di insulti sui social. La cacciatrice posa esultante con il fucile in mano di fianco a una giraffa nera morta.
Nel post originale, secondo quanto riferisce Fox News, la donna aveva scritto: “Le preghiere per la caccia da sogno di una volta nella vita si sono avverate oggi! Ho avvistato questa rara giraffa e l’ho inseguita per un po’. Sapevo che era lei. Aveva oltre 18 anni, pesava oltre 4mila libbre e si sono potute ricavare 2mila libbre di carne”.
[twitter code=”https://twitter.com/africlandpost/status/1008018728879992833″]
La foto ha scatenato numerosissime polemiche, come il tweet di Africa Digest che potete vedere qui sopra che recita: “Una selvaggia bianca americana che è in parte nehanderthal è venuta in Africa per uccidere una rara giraffa nera su gentile concessione della stupidità sudafricana. Il suo nome è Tess Thompson Talley. Per favore condividete”.
In alcuni paesi africani come Namibia, Zambia, Zimbabwe e – per l’appunto – Sud Africa la caccia è legale, ma il popolo del web spesso insorge di fronte a foto come queste riempiendo di insulti i cacciatori che le postano.