Cacciata da un volo per Dubai a causa dei dolori mestruali

La singolare vicenda ha visto protagonista una 24enne, pronta a partire in vacanza con il suo fidanzato. Appena prima del decollo, qualcosa è andato oltre ogni immaginazione e i due si sono ritrovati a terra, per un motivo di cui ancora oggi non si capacitano.

da , il

    Cacciata da un volo per Dubai a causa dei dolori mestruali

    Cacciata da un volo per Dubai a causa dei dolori mestruali: non è una barzelletta ma la sintesi di quanto accaduto a una 24enne inglese nei giorni scorsi. La ragazza era pronta al decollo dall’aeroporto di Birmingham per Dubai, dove avrebbe trascorso una bella vacanza in compagnia del suo fidanzato. Non avrebbe mai immaginato che un problema femminile si sarebbe trasformato nel maggior ostacolo per una banale partenza.

    La scelta dell’equipaggio della Emirates

    La coppia di giovani inglesi è stata allontanata dal velivolo per l’assenza di un medico a bordo. L’equipaggio della Emirates ha deciso di farli scendere poco prima del decollo del jet A380 su cui avrebbero dovuto raggiungere Dubai.

    Il motivo? I dolori mestruali della ragazza, per cui si stava lamentando prima della partenza. Una hostess ha intercettato il disagio della passeggera e l’epilogo è stato il singolare divieto di partire. I due ragazzi, furiosi, hanno dovuto spendere un’ulteriore somma per prenotare un nuovo volo.

    Le motivazioni della compagnia aerea

    La compagnia si è giustificata informando che non avrebbe potuto assumersi la responsabilità di far volare la ragazza in quelle condizioni.

    Esiste il diritto al rifiuto di trasportare passeggeri che presentino condizioni di salute che possano in qualche modo aggravarsi in volo. Il personale è obbligato a informate il capitano, qualora individuasse situazioni di sospetto grave malessere delle persone a bordo. Nessuna legge impone il rimborso del biglietto al passeggero espulso.