Britney Spears vince contro il padre: libera dopo 13 anni di custodia legale

La decisione del tribunale di Los Angeles segna la svolta per Britney Spears: la popstar torna libera dopo 13 anni di custodia legale e si chiude così la sua battaglia contro il padre, Jamie

Britney Spears libera

Foto Shutterstock | Ringo Chiu

Britney Spears ha vinto la sua battaglia contro il padre e, dopo 13 anni di custodia legale da parte dell’uomo, finalmente può dirsi una donna libera. Un tribunale di Los Angeles ha revocato il provvedimento che assoggettava ogni azione della popstar al suo tutore e la decisione, arrivata poche ore fa, chiude un caso complesso e particolarmente spinoso che ha tenuto milioni di fan – e la stessa artista – con il fiato sospeso per molto tempo.

Britney Spears libera dopo 13 anni di custodia legale

La decisione del giudice Brenda Penny, a Los Angeles, apre a un nuovo capitolo di vita per Britney Spears. La popstar non è più soggetta alla custodia legale del padre, Jamie Spears, contro cui aveva avviato una battaglia in tribunale per tornare libera di agire (anche sul fronte economico) senza il lasciapassare del genitore.

Una decisione accolta con entusiasmo dalla cantante e dai milioni di fan che hanno sostenuto la sua causa al grido di #FreeBritney, slogan diventato di dominio internazionale per aiutarla a riprendere le redini della sua esistenza. “Finalmente libera“, ha commentato l’artista sui social, affidando al suo Instagram la gioia per la fine del suo incubo personale.

Poco prima del verdetto, migliaia di sostenitori di Britney Spears si sono radunati davanti al tribunale chiamato a decidere delle sue sorti. Un gesto particolarmente apprezzato dalla cantante che ne ha condiviso alcune sequenze sul suo Instagram.

Parole di Giovanna Tedde