Borse iconiche: la top 10 delle più belle di tutti i tempi

Una borsa è per sempre. Non vale per tutte però: ecco quali sono le 10 icone della storia che dovreste acquistare per un vero e proprio investimento

borsa Birkin hemes coccodrillo

Foto Getty Images | Edward Berthelot

La borsa è un accessorio che può cambiare drasticamente un look, diventando icona. Ci sono modelli che hanno avuto un ruolo fondamentale nella storia della moda. Non conoscono collezione o stagione, ma sono diventate veri e propri miti, vendute (e desiderate) ancora dopo decenni.

Acquistare una di queste 10 icone significa possedere un oggetto che potremo tramandare alle nostre figlie, perché rappresenta un vero e proprio investimento.

Se desiderate un’icona, scegliete una borsa tra queste 10.

La borsa Birkin di Hermes

borsa Birkin hemes arancione
Foto Getty Images | Edward Berthelot

Quando si parla di una borsa top, il pensiero va subito alla Birkin di Hermes. Il marchio francese ha dedicato questa capiente a Jane Birkin. La leggenda vuole che sia stata proprio lei a chiedere al designer del blasonato marchio francese di apportare alcune modifiche (tra le quali la tasca interna) al modello già in commercio. 

Come molti sapranno, aggiudicarsi una di queste borse non è così scontato. Vengono vendute solo a clienti Hermes molto fedeli. Esiste una lista d’attesa e i modelli ready-to-wear vengono offerti dalla boutique ai fortunati selezionati. Il prezzo varia molto, in base a dimensione, pellame e metalli, a partire dai 6 mila dollari. Ha toccato cifre record. La più costosa è stata battuta all’asta per quasi 400 mila dollari, una Matte White Niloticus Crocodile Himalaya Birkin 30.

Leggi anche: All’asta la Birkin di Hermès disegnata da Nigel Peake per una cifra da capogiro

L’iconica borsa 2-55 di Chanel

borsa chanel 2.55
Foto Getty Images | Christian Vierig

La borsa a bandoliera più famosa della storia: è la 2.55 di Chanel. Fu la matrona della maiso, Coco Chanel, a crearla nel febbraio 1955 (da cui il nome stesso dell’icona).

In pelle metelassé con una tasca esterna sul retro, ha conosciuto negli anni numerosissime varianti sia per dimensioni che per materiali. Pochi sanno che il modello originale non era marchiato con la doppia C, ma con un classico gancetto rettangolare. Fu Karl Lagergeld, salito alla guida della casa di moda dopo Coco Chanel, a modificare l’apertura.

Borse iconiche: la bamboo bag di Gucci

borsa bamboo gucci
Foto Getty Images | Edward Berthelot

Frida Giannini è la designer che si nasconde dietro un’icona del mondo Gucci: la Bamboo Bag. La pelle è cucita a mano e arricchita da i manici di vero bamboo. Il prezzo parte da un minimo di 1.300,00 euro.

Borse imperdibili: Peekaboo di Fendi

borsa Peekaboo fendi
Foto Getty Images | Christian Vierig

Ne esistono di tutte le dimensioni: dalla micro-mini alla maxi. La Peekaboo di Fendi è un’icona indiscussa, morbida e capiente si evolve di anno in anno seguendo colori e stili.

Leggi anche: Fendi e le sue borse iconiche, Baguette e Peekaboo

Borsa Kelly di Hermes

borsa Kelly Hermes
Foto Getty Images | Christian Vierig

Un’altra borsa iconica di Hermes: la Kelly. In questo caso, dedicata a Grace Kelly (che la usò in versione maxi per nascondere la prima gravidanza con Ranieri di Monaco). Nonostante gli anni, la linea di questa borsa è ancora moderna e attuale. I prezzi sanlgono di anno in anno: a partire dai 7 mila euro, il costo di una Kelly aumenta in base alla pelle e alla dimensione.

Baguette di Fendi

borsa baguette fendi
Foto Getty Images | Jeremy Moeller

Un altro colpo grosso di Fendi: la Baguette. Tra le borse più ricercate di sempre nelle sue infinite varianti. Manico corto e doppia F che la caratterizzano. Si è prestata nelle epoche a numerose rivisitazioni: da quella in strass, a quella con gli occhietti.

Lady Dior di Dior

borsa lady dior sneakers new balance cappotto scozzese tartan
Foto Getty Images | Jeremy Moeller

Una scatola di pelle con manico rigido, ma è molto di più. La Lady Dior è la borsa simbolo del marchio, realizzata nel 1955 per Lady Diana. Raffinata ed elegante, adatta a qualsiasi occasione. La trama inconfondibile è accompagnata dagli charmes appesi che riportano le lettere del nome della maison. Per la versione più basic, il prezzo si aggira intorno ai 2.200 euro.

La borsa di Balenciaga

borsa Balenciaga gialla
Foto Getty Images | Jeremy Moeller

In realtà, Balenciaga ha più di una borsa iconica: il design, infatti, è lo stesso, ma si sviluppa in dimensioni e lunghezze. First, City, Weekender: sono tutte varianti dello stesso disegno. Ha così tante variabili e abbinamenti tra pellami e materiali che negli anni è diventata un must di tutte le icone della moda.

Lo zainetto di Prada 

zainetto Prada gonna scacchi
Foto Getty Images | Christian Vierig

È vero, non è esattamente una borsa, ma è sicuramente iconico. Lo zainetto di Prada, in nylon nero con spalline in tessuto e la classica etichetta metallica triangolare, è il sogno di tutte le amanti della moda più sportive. Esiste diverse misure, anche da uomo, e l’anno scorso Prada ne ha anche messa in vendita una versione in Nylon completamente ricilato.

Il bauletto di Louis Vuitton

Louis Vuitton bauletto speedy bag
Foto Getty Images | Edward Berthelot

Dalla Neverfull all’Alma, le borse di Louis Vuitton divenute icona sono molte. Un discorso a parte però va fatto per l’intramontabile bauletto. La Speedy, in misure che vanno dalla micro al borsone da viaggio, è la borsa più venduta in assoluto. Il prezzo, in questo caso, è più abbordabile, rendendola la borsa perfetta da avere se si vuole condividere un pezzo di storia della moda con tutte le it girl.

Parole di Elena Pavin