Bonus bollette 2022: cos'è, come richiederlo e a chi spetta

Scopriamo cos’è il Bonus bollette e quali sono i dettagli chiave dell'agevolazione per le famiglie: come funziona, a chi spetta e come ottenerlo

soldi e lampadina

Foto Pixabay | VV1ntermute

Il Bonus bollette 2022 è tra le le agevolazioni introdotte dal Governo per le famiglie a basso reddito, oltre ai Bonus spesa, a quello per le vacanze e al Bonus 200 euro. Scopriamo tutti i dettagli della misura, come funziona, a chi spetta e come richiederlo.

Bonus bollette 2022: tutti i dettagli della misura per le famiglie

Il decreto Aiuti firmato dal Governo Draghi mette in campo un’estensione della platea dei beneficiari del Bonus bollette e rende la misura retroattiva. Si tratta di un contributo erogato in automatico alle famiglie che hanno necessità di un sostegno per il pagamento delle forniture di energia, luce e gas.

Viene concesso sotto forma di sconto sulle utenze domestiche, attraverso l’analisi dei dati sui consumi e quelli di Inps per l’accertamento della sussistenza dei requisiti. Per ottenerlo occorre avere un Isee in corso di validità aggiornato con la presentazione della DSU, cioè la Dichiarazione Sostitutiva Unica.

A chi spetta il Bonus bollette

Il Bonus bollette spetta con Isee non superiore a 12mila euro o a nuclei familiari numerosi – con almeno quattro figli a carico – purché con Isee non superiore a 20mila euro. È destinato anche ai percettori di Reddito o Pensione di cittadinanza.

L’applicazione dello sconto è retroattiva, vale cioè fin dall’inizio dell’anno sulla base dell’intervenuta decisione dell’esecutivo sull’ampliamento della platea di beneficiari. Per chi ha già pagato le proprie bollette senza sconto, qualora ammesso ala misura, sarà compensata la differenza in quelle future oppure avrà diritto a rimborso. In caso di pagamento non ancora effettuato, le somme dovute saranno rideterminate.

Parole di Giovanna Tedde