Osa con il blush: la tendenza beauty della primavera sono le guance colorate

Questa primavera le guance tornano protagoniste, anche se indossiamo la mascherina

Blush - Un modello mostra i design sulla passerella della sfilata MAOGEPING del designer Mao Geping il secondo giorno della Mercedes-Benz China Fashion Week Autunno / Inverno 2018/2019 al 751D.PARK il 26 marzo 2018 a Pechino, Cina

Foto Getty Images | Lintao Zhang

Dopo anni in cui il nude ha dominato le tendenze makeup, con contouring e illuminanti più o meno visibili, questa primavera il protagonista assoluto sarà il blush. Ebbene sì: colorato, pop e luminoso colorerà le nostre guance.

La capacità che ha questo prodotto, noto anche come fard, è quella di donare tono e salute al viso con pochissime pennellate. D’altronde nell’ultimo anno le nostre abitudini beauty sono completamente cambiate: spendiamo meno tempo e usiamo meno prodotti per truccarci visto che indossiamo la mascherina o passiamo tanto tempo a casa. Abbiamo perciò bisogno di pochi prodotti ma funzionali, che però ci facciano sentire più belli e quindi ci facciano stare meglio con noi stessi. Per questo è aumentato l’acquisto non solo di prodotti per sopracciglia e occhi, ma anche per le guance, che si intravedono delle famigerate mascherine

Il blush particolarmente colorato rievoca scenari anni ’80 che stanno per tornare prepotentemente sul nostro viso, non limitandosi più a farci sembrare baciati dal sole ma creando look divertenti e pop.

Come scegliere il blush

Il blush perfetto dipende esclusivamente dal nostro gusto e dall’effetto che vogliamo dare.

Per quanto riguarda il colore, assecondando la nostra carnagione, ne sceglieremo uno o più rosato o uno più pescato, magari mixando più nuance a seconda del mood in cui ci troviamo (in questo caso ci vengono incontro le palette con più colori).

Ne esistono poi con finish molto diversi: in commercio troviamo quelli opachi, perfetti per chi ha la pelle grassa e/o preferisce abbinare un illuminante, satinati, per un effetto luminoso ma naturale, o luminosi, che contengono glitter e illuminano tutta la gota. Ci sono poi in crema o in polvere.

Come applicarlo

Esistono tante tecniche di applicazione del blush: quella migliore dipende da quanto colore vogliamo dare alla nostra pelle per ravvivarla e quanto vogliamo si noti il prodotto.

Seguendo il trend di stagione e per far sì che “superi” la mascherina, applichiamo la polvere dalla parte frontale e più sporgente della gota, quindi con movimenti circolari arriviamo fino alla tempia. Stratificando il prodotto daremo l’effetto che desideriamo, senza creare macchie più colorate.

Per rendere il colore più intenso, possiamo applicare prima un blush in crema con le dita o la beauty blender, e poi andare sopra con il prodotto in polvere, utilizzando un pennello con setole morbide ma fitte per applicare più pigmento.

Applicare solo un prodotto cremoso, potrebbe dare un effetto estremamente sheer (ovvero semi trasparente).

Un segreto per mettere il blush al meglio è quello di non stenderlo mai sul fondotinta ancora bagnato. Se non vogliamo tamponare la cipria, aspettiamo che la base si sia settata e sia asciutta, quindi solo in quel momento andremo ad applicare la polvere.

Quest’anno bisogna usare: ecco quali acquistare

Mescolando tonalità e seguendo la struttura ossea del viso possiamo creare tridimensionalità e volume, e soprattutto dare luce al viso. Mai come quest’anno il makeup deve trasmettere salute ma anche allegria e positività.

Ecco i migliori da acquistare per essere pronte per la primavera.

Parole di Carlotta Tosoni