Bimbo di 7 mesi muore soffocato con la testa intrappolata nel lettino: designer condannato per omicidio colposo

Craig Williams, 37 anni, è stato accusato anche di frode. L'uomo ha respinto entrambe le accuse

Pubblicato da Beatrice Elerdini Martedì 16 ottobre 2018

Bimbo di 7 mesi muore soffocato con la testa intrappolata nel lettino: designer condannato per omicidio colposo
Foto: Pixabay

Ha trovato il figlio di appena 7 mesi morto asfissiato con la testa incastrata nei buchi del suo lettino realizzato su misura. E’ il racconto straziante depositato da un padre davanti alla corte. L’uomo in tribunale ha spiegato nel dettaglio come ha ritrovato il suo bambino ormai privo di vita. Il piccolo è morto, il 3 novembre 2016, per ‘asfissia posizionale’, nel tentativo di scivolare fuori dal letto. Il designer del lettino da 610 sterline, Craig Williams, è formalmente accusato di omicidio colposo e frode.

Il boss della Playtime Beds Limited è stato accusato di aver sorvolato sui rischi legati alla sicurezza dei bambini nel tentativo di risparmiare denaro.

La mamma di Oscar, Shannon Abbey e il papà Charlie Abbey, residenti a York nel North Yorkshire, hanno acquistato il letto a castello su misura della Playtime Beds Limited, nell’ottobre 2016.

Maxwell, il fratello più grande dormiva nella parte superiore: per salire aveva le scale, per scendere uno scivolo. Una specie di giostra. Il piccolo Oscar stava nella parte sottostante che aveva le porte bucherellate. Dopo soli cinque giorni di utilizzo, la tragedia.

Quando il padre è andato a controllare i figli prima di uscire per andare al lavoro, si è trovato davanti alla tragedia compiuta: ‘Sono andato da Maxwell e Oscar per dar loro un bacio prima di partire. La luce del giorno stava entrando attraverso le tende e ho visto il piccolo che era bloccato. Il corpo era tutto fuori dal letto, mentre la testa era incastrata nel buco’. Il racconto shock dell’uomo in tribunale prosegue con ulteriori dettagli. ‘Mi sono avvicinato a Oscar e ho sentito che era molto freddo. Era già morto’.

Immediate le urla alla moglie, che ha chiamato subito i soccorsi. Tutto però è stato inutile, il piccolo era già morto.

Secondo Charlie Abbey, il designer ha realizzato il lettino senza alcuna cura dei rischi potenziali per un bambino così piccolo.  Il suo obiettivo era soltanto risparmiare denaro.

I fori realizzati sulla struttura erano di 116 mm, più grandi degli standard di sicurezza. Ciò ha permesso a Oscar di entrarvi con la testa e rimanere incastrato. Secondo quanto dichiarato dal padre, Craig Williams, avrebbe copiato parzialmente i progetti di alcuni lettini in vendita online, ma senza aver cura alcuna delle norme di sicurezza.

Meno di 15 giorni dopo la tragedia, l’azienda ha inviato un’email ai clienti dicendo che era stata costretta a chiudere per un paio di settimane per un ‘piccolo problema’. Craig Williams, 37 anni, ha respinto la grave accusa di omicidio colposo e anche quella di frode, presentando persino delle false dichiarazioni sul lettino Playtime Beds Ltd, tra il 14 novembre 2016 e il 22 novembre 2016.

Lo scorso settembre, un neonato è morto in culla: a soffocarlo però è stato il gatto di casa.