Benessere intestinale in autunno: come affrontare il cambio di stagione

L’autunno porta con sé vari cambiamenti che possono influire sul benessere dell’intestino; si possono contenere i disturbi con alcuni accorgimenti.

Benessere intestinale in autunno: come affrontare il cambio di stagione

Foto Shutterstock | Maksym Azovtsev

Capita a molti di manifestare alcuni particolari disturbi al cambio di stagione, soprattutto con la fine dell’estate e l’arrivo dell’autunno. Le motivazioni sono varie, a partire dal fatto che le ore di sole disponibili ogni giorno diminuiscono sempre più avvicinandosi all’inverno, per arrivare poi anche al clima, che si fa sensibilmente più fresco.

Il nostro corpo si trova quindi a dover modificare il suo equilibrio, in senso generale. Per mantenere l’intestino in perfette condizioni e limitare i piccoli disturbi è possibile approfittare di alcuni rimedi.

Una questione di fibre e batteri

Tutti ormai sappiamo che nel nostro intestino vive un complesso insieme di batteri, che ci aiuta a digerire alcuni nutrienti e che, insieme con le fibre, favoriscono il transito intestinale degli alimenti.

Spesso piccoli disturbi intestinali sono correlati sia a una carenza di fibre, sia a problematiche correlate alla qualità della popolazione di batteri presente nell’intestino.

È vero che solitamente uno stile di vita equilibrato permette di mantenere in salute il nostro microbiota, l’insieme dei batteri che vivono nell’intestino, e aiuta anche a limitare il presentarsi di episodi di dissenteria o stitichezza; ci sono però situazioni in cui lo stress, una dieta non ideale e la sedentarietà favoriscono l’insorgenza di alcuni disturbi.

In queste situazioni l’utilizzo di specifici integratori, o di medicinali da banco come quelli proposti da Laevolac, ci possono aiutare ad alleviare tutti quei disturbi arrivati con i primi freddi autunnali.

Ciò che mangiamo incide sul benessere

L’alimentazione quotidiana può contribuire a peggiorare la situazione correlata al cambio di stagione. Del resto il funzionamento del nostro intestino è correlato sia agli stati di stress, sia a ciò che consumiamo.

Gli alimenti di origine vegetale sono i principali alleati del nostro intestino, ma in autunno la frutta profumata e le verdure saporite dell’estate cominciano a mancare.

Possiamo però approfittare di tutte le verdure e i frutti di stagione, come ad esempio spinaci, bietole e verdure a foglia, così come frutti quali mele e pere, che pur essendo disponibili per tutto l’arco dell’anno in effetti si raccolgono proprio a partire da fine agosto/inizio settembre.

Ci sono poi vari altri vegetali pronti proprio in queste settimane, come la zucca, i funghi o l’uva. Ricchi di sostanze antiossidanti, vitamine e minerali, oltre che di fibre, i vegetali sono un vero toccasana per l’equilibrio dell’intestino.

Il movimento per una vita sana

Dobbiamo poi anche ricordare che per mantenersi in forma, sotto tutti i punti di vista, una vita attiva ci è di grande aiuto. Certo che con l’arrivo del freddo e delle prime piogge l’autunno non è assolutamente d’aiuto e ci invita a trascorrere le serate davanti alla TV o leggendo un buon libro.

Approfittiamo quindi del fine settimana per uscire e fare qualche passeggiata all’aperto, ricordando che proprio in questo periodo dell’anno i boschi assumono colorazioni incredibili, che rendono molto più piacevole ammirare alberi e arbusti prima dell’inverno.