Bari, vietati abiti succinti a scuola: la circolare del Preside e la protesta degli studenti

Il provvedimento preso dall'istituto ha scatenato numerose polemiche tra gli studenti, che lo ritengono offensivo e lesivo della libertà di espressione personale

da , il

    Bari, vietati abiti succinti a scuola: la circolare del Preside e la protesta degli studenti

    Al liceo Scacchi di Bari il Preside ha emanato una circolare che vieta di indossare abiti troppo succinti a scuola. Nel documento intitolato “Raccomandazioni per un abbigliamento decoroso a scuola nella stagione calda”, si legge che non verranno ammessi canottiere e pantaloni corti per i ragazzi.

    Più lunga la lista dei capi vietati per le ragazze: no ad hot-pants, minigonne inguinali, pance scoperte. La circolare parla anche di pantaloni a vita bassa che mettano in mostra la biancheria e jeans con strappi eccessivi.

    L’Unione degli Studenti di Bari ha chiesto il ritiro della circolare, considerando il provvedimento “offensivo e lesivo della dignità di ogni studente e studentessa”, oltre che limitante per la libertà di espressione personale.

    Il Preside del liceo Sacchi si è dichiarato stupito dal clamore esploso in risposta a questa circolare, che pare sia un provvedimento emanato tutti gli anni con scopo preventivo per garantire alla scuola il decoro che merita in quanto istituzione in cui si va per imparare.