Bandito armato tenta di rapinare bambini fuori da una scuola: ucciso da una mamma

Rocambolesca mattinata fuori da un istituto scolastico in cui si erano radunati i bambini di ritorno a casa dalle lezioni. Tra le mamme in attesa, sul piazzale, una donna che ha avuto la prontezza di rispondere all'aggressione del criminale, neutralizzandolo prima che la situazione precipitasse.

Pubblicato da Giovanna Tedde Lunedì 14 maggio 2018

Bandito armato tenta di rapinare bambini fuori da una scuola: ucciso da una mamma

Un bandito armato aggredisce bambini e madri fuori da una scuola: una donna, che aspetta il proprio figlio, reagisce e lo uccide. Questa la cronaca di un episodio in arrivo dal Brasile, città di San Paolo, in cui una giornata come tante si è trasformata in un far west, e a farne le spese è stato il malvivente.

Spara al bandito e lo uccide grazie al suo lavoro

Il 21enne armato che ha seminato il panico davanti a una scuola di San Paolo (Brasile) ha trovato pane per i suoi denti.
Non si sarebbe certo mai aspettato la pronta reazione di una delle mamme in attesa del proprio figlio all’uscita dall’istituto.
Lei, poliziotta fuori servizio, ha saputo intuire il tenore di una situazione prossima a precipitare, quindi ha estratto la pistola e ha sparato prima che il criminale potesse attentare alla vita di madri e bambini.
Katia da Silva Sastre, questo il nome dell’eroica madre 42enne, ha sparato tre colpi contro il malvivente, che a viso scoperto puntava un’arma da fuoco contro decine di persone.
Colpito al petto, rimasto a terra dopo essere stato neutralizzato dalla donna, è stato poi trasferito in ospedale dove sarebbe morto poche ore più tardi.
Márcio França, governatore di San Paolo, ha premiato la poliziotta nel corso di una cerimonia tenutasi domenica 13 maggio, giorno della festa della mamma.
“Il suo coraggio e la sua precisione hanno salvato madri e bambini”, ha commentato il politico su Twitter, riscuotendo il consenso di tutti e facendo diventare virale il caso.
L’agente Sastre è madre di due bambine, di 7 e 2 anni. Sposata con un tenente di polizia, da 20 anni è in servizio nel corpo armato.