Banda di pedofili condannata a 90 anni di carcere per aver drogato e brutalmente violentato adolescenti in auto

'Senza le vittime coraggiose che raccontano gli abusi subiti, gli stupratori possono continuare a commettere gravi violenze sessuali', ha dichiarato l'ufficiale investigativo DS Nicola Douglas.

Pubblicato da Beatrice Elerdini Mercoledì 13 giugno 2018

Banda di pedofili condannata a 90 anni di carcere per aver drogato e brutalmente violentato adolescenti in auto

Una banda di efferati pedofili è stata incarcerata per un totale di 90 anni, per aver drogato e brutalmente violentato ragazze adolescenti a bordo di un auto. Tutti gli uomini coinvolti, di età compresa tra i 36 e i 48 anni, hanno utilizzato sempre lo stesso schema d’azione: adescavano giovani 13enni vulnerabili, facevano amicizia, poi le drogavano ai party di Oxford e infine le violentavano. L’ufficiale investigativo DS Nicola Douglas ha definito ‘aberranti’ i crimini commessi dalla banda: ‘Nessuno degli autori ha ammesso la propria colpevolezza o mostrato alcun rimorso’.

‘L’impatto di questi reati sulle vittime, sulle loro famiglie e sulle loro relazioni non può essere sottovalutato. Vi sono conseguenze devastanti che durano molto tempo dopo che il reato è stato commesso’, ha spiegato l’investigatore, che ha poi aggiunto: ‘Senza le vittime coraggiose che raccontano gli abusi subiti, gli stupratori possono continuare a commettere gravi violenze sessuali magari su bambini ancora più vulnerabili’. L’ufficiale ha poi concluso: ‘Non so se sia possibile annullare tali sofferenze, ma spero che dia loro conforto sapere che questi uomini, i loro aguzzini, sono stati ritenuti colpevoli di reati atroci e sono per questo stati stati rinchiusi’.

I componenti della banda di pedofili sono stati così condannati dal giudice: Assad Hussain, 37 anni, ha ottenuto l’ergastolo con un termine minimo di 12 anni per più capi d’accusa, stupro e aggressione feroce; Moinul Islam, 42 anni, ha preso 15 anni e nove mesi per stupro, aggressione indecente e fornitura di farmaci di classe B e di classe C; Haji Khan, 38 anni, ha ottenuto 10 anni per cospirazione allo stupro; Raheem Ahmed, 41 anni, ha preso 12 anni per aggressione brutale; Kamran Khan, 36 anni, ha avuto otto anni per falsa prigionia e aggressione indecente; Kameer Iqbal, 39 anni, ha preso 12 anni per più stupri; Alladitta Yousaf, 48 anni, ha ottenuto sette anni e mezzo per aggressione indecente. Khalid Hussain, 38 anni, ha avuto 12 anni per aggressione e stupro indecenti.

Il pubblico ministero Adrian Foster ha dichiarato a proposito della banda di pedofili: ‘Questi casi sono opera della criminalità organizzata, infatti ci siamo avvicinati a questo caso nello stesso modo in cui avremmo affrontato qualsiasi caso di crimine organizzato, ovvero ricostruendo l’intera rete di contatti’.

Foster ha poi aggiunto: ‘Abbiamo lavorato a stretto contatto con la polizia della Thames Valley fin dalle prime fasi dell’indagine. I loro investigatori, gli avvocati e gli assistenti sociali del Crown Prosecution Service hanno lavorato instancabilmente per portare questo difficile processo in tribunale. Ringrazio tutti coloro che si sono coraggiosamente fatti avanti per fornire prove per l’accusa’.