Bambino di 7 mesi ustionato dal ciuccio nel sonno: la storia del piccolo Jack

Come spesso capita, il neonato ha sputato il suo ciuccio nel sonno e poi ci è rotolato sopra. Schiacciandolo con la guancia, ha creato un effetto ventosa che ha danneggiato la pelle

ciuccio soothie pacifier


Il piccolo Jack, un bambino di 7 mesi di Lowell, nel Michigan, ha avuto una brutta disavventura con il suo ciuccio. Un oggetto che dovrebbe essere completamente innocuo e ideato per la sicurezza dei più piccoli, gli ha invece procurato una brutta ustione sulla guancia.
Come spesso capita, il piccolo ha sputato il ciuccio mentre dormiva. Girandosi, è poi finito con la guancia sopra al ciuccio ed è rimasto così per diverse ore.
In seguito alla pressione prolungata, il ciuccio ha “succhiato” la pelle di Jack, e il piccolo si è svegliato con un’ustione molto dolorosa. In pratica, essendo schiacciato tra il materasso e la guancia, ha creato una specie di effetto ventosa che ha danneggiato la pelle delicata del piccolo.
[facebook code=”https://www.facebook.com/kristen.milhone.9/posts/2180795468806964″]
La mamma ha pubblicato un post su Facebook per denunciare l’accaduto, scrivendo quanto segue: “Un avvertimento per chi usa il ciuccio in silicone medico Phillips Avent Soothie Pacifier: Questa mattina ho svegliato il mio bambino come al solito, ma c’era qualcosa di diverso. Il piccolo aveva una grossa ferita con vesciche sul lato sinistro del viso (quello su cui stava dormendo). Ho pensato subito a un’ustione chimica! Ho pensato che potesse esserci qualcosa nella sua culla, ma poi ho realizzato che c’erano solo lui e il suo ciuccio. Dopo aver fatto visitare mio figlio da un medico e poi da un altro, la diagnosi è stata di ustione causata da suzione dal suo ciuccio. Quando Jack si è girato durante le notte si è creato un effetto ventosa tra la sua guancia e il retro del ciuccio. Il diametro della ferita e quello del ciucco corrispondevano perfettamente. Il mio piccolo innocente bambino è stato ferito da un oggetto di cui si fidano in milioni che è stato usato in modo corretto. Non userò più questi prodotti finché non avremo trovato un’alternativa adatta e finché il suo utilizzo non sarà attentamente monitorato”.
Philips ha intanto avviato un’indagine interna sul prodotto.
[npleggi id=”https://www.pourfemme.it/articolo/l-allarme-di-una-mamma-mia-figlia-e-quasi-morta-a-causa-di-una-collana-per-la-dentizione/71140/” testo=”L’allarme di una mamma: “Mia figlia è quasi morta a causa di una collana per la dentizione””]