Bambino di 3 anni lamenta dolori alle ossa: per i medici è un’infiammazione, invece è un cancro

L'amarissima scoperta di una mamma che sentiva sempre suo figlio lamentarsi per i forti dolori, tanto da spingerla a voler approfondire la natura della sofferenza del piccolo. La diagnosi è arrivata dopo alcune settimane di accertamenti: neuroblastoma. Si tratta di una gravissima patologia, particolarmente aggressiva e rara.

da , il

    Bambino di 3 anni lamenta dolori alle ossa: per i medici è un’infiammazione, invece è un cancro

    Un bambino di 3 anni lamenta dolori alle ossa e per i medici è un’infiammazione. Poi la diagnosi choc: ha un cancro. L’amara scoperta è stata fatta dopo settimane di esami clinici volti a capire la natura del malessere del minore, che la madre ha portato dal medico perché aveva intuito che qualcosa non andasse. Si erano rivelati inutili, infatti, gli antinfiammatori prescritti dal pediatra.

    Quei dolori alle ossa non erano dovuti a un’infiammazione

    Quando suo figlio, appena 3 anni, ha iniziato a lamentare dolori alle ossa, ha deciso di portarlo dal pediatra. Il medico avrebbe stabilito si trattasse di un’infiammazione e per questo avrebbe prescritto farmaci comuni utili a lenire la sofferenza del minore.

    Ma più andava avanti il tempo, meno effetto sortivano gli antinfiammatori. Così una donna austriaca, madre del piccolo, ha deciso di andare più a fondo, poi la scoperta sconcertante.

    Dagli approfondimenti clinici è emersa una diagnosi devastante: il bambino è affetto da una patologia tanto rara quanto aggressiva, il neuroblastoma.

    L’inizio di un calvario che va avanti tra cicli di chemioterapia e un trapianto di midollo osseo. Si tratta solo della prima sessione di battaglie per la sopravvivenza che il piccolo dovrà affrontare.

    Qualche mese fa, un’altra mamma aveva preso la situazione di petto e aveva deciso di approfondire l’origine dei sintomi manifestati dalla figlia di soli 22 mesi: è riuscita a salvarla dalla leucemia grazie a una ricerca su Google.