Bambina partorisce a 9 anni: stuprata dal padre con la complicità della madre

L'orribile vicenda sconvolge il mondo: la piccola ha dato alla luce una bambina, nata da una brutale storia di abusi sessuali in famiglia. La madre avrebbe coperto i crimini del marito per evitare lo scandalo. L'uomo, un 43enne, è stato arrestato. In carcere anche la moglie, per aver coperto quei crimini con il suo silenzio.

Pubblicato da Giovanna Tedde Venerdì 2 febbraio 2018

Bambina partorisce a 9 anni: stuprata dal padre con la complicità della madre

Dal Perù una vicenda dai contorni sconcertanti: una bambina partorisce a 9 anni, dopo essere stata stuprata dal padre con la complicità della madre. Il caso è saltato fuori quando la minore è stata portata in una struttura sanitaria e ne è stato appurato lo stato interessante. Dietro quella gravidanza shock, una serie di abusi sessuali che da anni la tenevano prigioniera di un incubo senza precedenti.

Violentata per anni dal padre: la madre sapeva

La bambina di 9 anni sarebbe caduta preda delle perversioni sessuali di suo padre nel 2014, e da allora sarebbe stata vittima costante delle sue assurde attenzioni.
La madre della piccola, secondo le ricostruzioni fornite dagli inquirenti, avrebbe taciuto gli stupri per evitare lo scandalo e preservare una cortina di apparente normalità a mascherare orrendi crimini.
La minore è rimasta incinta e ha dato alla luce una neonata di 3 chili e mezzo, dopo inaudite e reitarate violenze da parte del genitore. I fatti sono accaduti a Puno, cittadina del Perù, e l’uomo, 43 anni, è stato fermato dalla polizia.

La bambina ha partorito, arrestati i genitori

La bambina ha partorito con taglio cesareo, e il personale sanitario ha informato la stampa che madre e neonata saranno tenute sotto stretto controllo delle autorità, e continueranno a ricevere tutte le cure necessarie.
Padre e madre della vittima si trovano ora in carcere, e hanno perso la potestà genitoriale. Per loro si apre un duro percorso giudiziario che conta gravissimi capi d’imputazione.