Avvelena il latte della nipotina di 11 settimane con antidolorifici: condannata a 25 anni

La 19enne aveva polverizzato nel latte destinato alla neonata una quantità di pastiglie sufficienti ad uccidere un adulto

Pubblicato da Maria T. Ferrari Lunedì 21 maggio 2018

Avvelena il latte della nipotina di 11 settimane con antidolorifici: condannata a 25 anni

FOTO: ALLEN COUNTY SHERIFF’S DEPARTMENT
La 19enne Sarai Rodriguez-Miranda residente a Fort Wayne, nell’Indiana, è stata condannata a 25 anni di reclusione per avere provato ad avvelenare la nipote neonata mettendo degli antidolorifici nel latte.
I fatti risalgono a gennaio 2017, quando la ragazza aveva polverizzato una quantità di medicinali sufficienti ad uccidere un adulto e li aveva messi nel latte della nipotina di 11 settimane conservato in frigorifero.
Un gesto folle dettato dalla rabbia: la ragazza era infatti adirata con la madre che – secondo lei – aveva permesso a suo fratello, alla fidanzata di lui e alla figlia della coppia di restare a casa loro per troppo tempo.
Fortunatamente la madre ha intercettato un messaggio sul cellulare che le due donne condividevano, in cui la ragazza svelava al fidanzato il suo piano per liberarsi della famiglia di suo fratello. Nel messaggio si leggeva: “Schiaccerò alcune di queste pillole visto che lei (la madre, ndr.) ha deciso che possono restare ancora qui e ucciderò la bambina”.
In altri messaggi aveva scritto: “Spero che muoia” e “La cosa divertente è che non daranno la colpa a me”. In un messaggio la ragazza aveva anche inviato la foto di un mortaio con pestello e di una polvere bianca.
Dopo questa terribile scoperta, la madre di Sarai ha controllato le due bottiglie di latte presenti nel frigorifero e ha notato che il latte di una delle due era più scuro e presentava un deposito sul fondo.
La neonata fortunatamente non era stata nutrita con quella bottiglia e dagli esami effettuati per precauzione al pronto soccorso è risultata in perfetta salute.
La 19enne è stata arrestata a settembre, e ora è arrivata la condanna: 25 anni di reclusione per tentato omicidio.