Australia: in pensione uno speciale donatore di sangue di 81 anni che ha salvato 2,4 milioni di bambini

'Ogni sacca di sangue è preziosa, ma il sangue di James è particolarmente straordinario, il suo è effettivamente utilizzato per creare un farmaco salva-vita', ha spiegato Jemma Falkenmire della Croce Rossa australiana.

Pubblicato da Beatrice Elerdini Lunedì 14 maggio 2018

Australia: in pensione uno speciale donatore di sangue di 81 anni che ha salvato 2,4 milioni di bambini

James Harrison è realmente quello che si può definire un eroe: per 60 anni della sua vita ha donato il sangue quasi ogni settimana e secondo l’Australian Red Cross Blood Service, ha aiutato a salvare la vita di oltre 2,4 milioni di bambini australiani. Per questo si è meritato il titolo di ‘The Man With the Golden Arm’ (l’uomo dal braccio d’oro). James ha fatto la sua ultima donazione venerdì scorso, dopo aver raggiunto il limite di età previsto per legge.

La ‘carriera’ di donatore di sangue per James è iniziata dopo un intervento chirurgico al torace avvenuto all’età di soli 14 anni. Le donazioni di sangue gli hanno consentito di sopravvivere, così anche lui ha scelto di aiutare le altre persone in pericolo di vita.

A quel punto i medici hanno scoperto che il sangue dell’uomo dal braccio d’oro ha caratteristiche molto particolari: è dotato di un anticorpo rarissimo e speciale capace di prevenire la cosiddetta malattia Rh, quella condizione che si verifica quando una donna incinta ha il fattore Rh negativo, mentre il bimbo che porta in grembo ha il fattore Rh positivo: il sistema immunitario materno attacca i globuli rossi del feto, portandolo nei casi peggiori alla morte per eritroblastosi fetale. Quei bambini che invece riescono a sopravvivere sono affetti da gravi danni cerebrali. Il sangue di Harrison ha permesso ai medici di creare un’iniezione denominata anti-D, capace di evitare lo sviluppo di tale sindrome.

Sono più di 50 le persone in Australia che possiedono il raro anticorpo dell’uomo dal braccio d’oro: ‘Ogni sacca di sangue è preziosa, ma il sangue di James è particolarmente straordinario, il suo è effettivamente utilizzato per realizzare un farmaco salva-vita’, ha spiegato Jemma Falkenmire della Croce Rossa australiana.