Ascoli, 14enne accoltella la madre separata durante un litigio

La vittima non sarebbe in gravi condizioni, e l'aggressione sarebbe maturata in un contesto di forti dissidi per via della separazione dei genitori della minore. L'avrebbe colpita con un coltello da cucina al culmine di una violenta lite.

Pubblicato da Giovanna Tedde Lunedì 17 settembre 2018

Ascoli, 14enne accoltella la madre separata durante un litigio

Una 14enne è stata denunciata in provincia di Ascoli, a Monteprandone, per aver accoltellato la madre al culmine di un litigio, maturato intorno alle 4 di questa mattina. La segnalazione è arrivata al Tribunale per i minori di Ancona, e delle indagini si occupano i carabinieri della locale stazione e della Compagnia di San Benedetto.

Accoltella la madre durante una lite

L’avrebbe colpita con un coltello nel corso di una violenta lite: questo lo scenario del ferimento di una donna in provincia di Ascoli, autrice la figlia 14enne.

Sembra che tra le due fosse nata un’accesa discussione, i cui motivi restano ancora ignoti e tuttora oggetto di indagini. A carico della ragazzina, la Procura per i minori ha aperto un fascicolo per lesioni gravi.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri e il 118 di San Benedetto, che ha provveduto al trasferimento della vittima in ospedale. Per lei una prognosi di 8 giorni e alcuni punti di sutura, raggiunta dai fendenti a un avambraccio e a una mano.

I genitori della minore sono separati

L’arma usata dalla 14enne sarebbe un coltello da cucina, e secondo le prime evidenze investigative, all’origine dell’aggressione ci sarebbe un retroscena di dissidi familiari conseguenti alla separazione dei genitori.

La ragazzina avrebbe preferito restare con il padre, e non avrebbe accettato di dover restare con la madre nel weekend appena trascorso. Denunciata, è stata presa in carico dai servizi sociali del Comune di Monteprandone e affidata ad una struttura per minori.

Di poche settimane fa la notizia di un 12enne che, a Pavia, avrebbe accoltellato la madre per una ricarica telefonica negata.