Aosta: infermiera uccide i figli di 9 e 7 anni con un'iniezione letale, poi il suicidio

A trovare i tre corpi senza vita è stato il marito della donna, un'infermiera 48enne che prestava servizio nell'ospedale del capoluogo. Sul caso indaga la polizia.

polizia

Foto: Ansa

Tragedia familiare in provincia di Aosta, dove si è consumato un duplice omicidio-suicidio. Una donna ha ucciso i suoi due figli, di 9 e 7 anni, con un’iniezione letale prima di togliersi la vita. La mamma, infermiera 48enne, avrebbe agito nel cuore della notte nella sua abitazione di Aymavilles. Indaga la polizia.

Duplice omicidio-suicidio

La mamma 48enne che ha ucciso i suoi bimbi per poi suicidarsi aveva 48 anni ed era infermiera nel reparto di cardiologia dell’ospedale di Aosta.

Secondo la ricostruzione fatta dagli inquirenti, avrebbe compiuto il duplice omicidio con una iniezione letale. Il dramma si è consumato a pochi chilometri dal capoluogo, nel centro di Aymavilles.

I piccoli, di 9 e 7 anni, sarebbero stati uccisi intorno alla mezzanotte nella casa in cui vivevano con la famiglia. Ad allertare le forze dell’ordine sarebbe stato il marito della donna, che avrebbe scoperto i tre corpi senza vita al suo ritorno.

All’interno dell’abitazione sarebbero state trovate due lettere scritte dalla 48enne, in cui potrebbero essere presenti riferimenti al movente della tragedia. Sul posto sono intervenuti la Squadra mobile della questura di Aosta e il pm Carlo Introvigne.

LEGGI ANCHE: Rebibbia, detenuta uccide i figli gettandoli dalle scale 

Parole di Giovanna Tedde

Giornalista pubblicista, mi occupo da anni di contenuti web in salsa multicolor: dalla cronaca nera a quella rosa, passando per approfondimenti sull'attualità e una sana dose di buona cucina…