Antonella Clerici, che botta per Elisa Isoardi: 'Sono una conduttrice difficile da sostituire'

Non c'è pace per Elisa Isoardi, da quando ha preso in mano le redini de La prova del cuoco. La conduttrice non è ancora riuscita a tornare ai dati di ascolto di quando in onda c'era Antonella Clerici. Quest'ultima, in una recente intervista, ha rilasciato una dichiarazione che ha spiazzato tutti.

antonella clerici

Foto: Instagram

Da quando Antonella Clerici ha lasciato la conduzione de La prova del cuoco, la trasmissione di Rai1 ha perso gran parte del suo appeal. Ne è la prova il drammatico calo degli indici di ascolto che ha colpito il cooking show dall’arrivo di Elisa Isoardi. La giovane conduttrice, tuttavia, non si è mai arresa davanti alle difficoltà e sta facendo del suo meglio per ridare lustro a La prova del cuoco. Cosa ne pensa Antonella Clerici di questi sforzi?

Antonella Clerici affonda Elisa Isoardi

Ieri Antonella Clerici è stata ospite a Tg Zero di Radio Capital, per parlare del suo momento d’oro. La conduttrice ha appena portato a termine Portobello, revival dello storico programma di Enzo Tortora, e ha pubblicato un nuovo ricettario “Pane, amore e felicità”. Ma non può negare di sentire nostalgia per La prova del cuoco.

“Mi manca il contatto quotidiano con il pubblico. Sai, dopo 18 anni è come essere una di famiglia. Spero che la mia assenza crei nostalgia e una certa acquolina in bocca” – ha rivelato la Clerici. E poi si è parlato del flop di Elisa Isoardi, che da quando è al timone de La prova del cuoco ha visto un drastico calo di ascolti. “Ci vuole un po’ di tempo, queste cose bisogna piano piano assaporarle di nuovo” – ha spiegato Antonella.

E poi l’affondo: “Certo, io sono una conduttrice goduriosa molto difficile da sostituire, soprattutto nella golosità. Come me non ce ne sono tante”. Come reagirà la bella Elisa Isoardi a queste affermazioni? Finora non si è lasciata scoraggiare dal parziale insuccesso ottenuto su Rai1, le parole della Clerici le daranno la giusta spinta per arrivare finalmente al top?

Parole di Giulia Sbaffi

Potrebbe interessarti anche