Andreas Muller rompe il silenzio su Veronica Peparini: 'Le devo tutto'

L'ex allievo di Amici e l'insegnante continuano a incuriosire il pubblico, ma non è ancora arrivata la conferma sul presunto amore di cui si parla ormai da mesi...

muller peparini

Andreas Muller rompe il silenzio su Veronica Peparini, destando ulteriore curiosità dopo i rumors di una presunta liaison. Di che tenore è il rapporto tra i due? Il racconto dell’ex allievo di Amici affiora dalle sabbie mobili di pettegolezzi il cui sospetto è rimasto insoluto…

Andreas Muller parla della sua ex insegnante

Tra Andreas Muller e la sua ex insegnante di danza c’è del tenero? Non è dato saperlo ma l’ex protagonista del talent di Maria De Filippi ha voluto esprimere il suo parere su Veronica Peparini, tramite un post su Instagram.

Si tratta di un racconto fatto a margine dell’occupazione della scuola da parte dei concorrenti, che protestano per l’eliminazione dell’allievo Marco Alimenti. A sancire l’uscita del ragazzo è stato il maestro Timor Steffens.

Muller ha voluto parlare della sua esperienza nel format proprio via social, e di quel legame nato tra lui e la Peparini di cui ancora è ignota la natura ma che è fatto certamente di stima e rispetto reciproci.

Non parlerò né di vita privata, né di altro che vorreste sentir dire. Voglio solamente avere la possibilità di sostenere, cosa che purtroppo si fa molto poco dalle nostre parti.
Devo tanto a questa donna e non per quello che tanti di voi dicono o pensano. Io non sono stato raccomandato da nessuno e non ho vinto il programma perché piacessi a nessuno di importante.

Sono stato ad Amici grazie a Maria, alla quale devo tutto. Sono stato attaccato da qualcuno e sostenuto da altri, ho vinto Amici e ho avuto la fortuna di incontrare un pubblico che mi capisse e un’insegnante che credesse in me, mettendoci la faccia, che lavorasse su quelli che da altri venivano visti come limiti.

Sono entrato da allievo, ho avuto la possibilità di studiare, andare avanti e migliorarmi.
Ognuno di noi ha un potenziale, ognuno di noi può migliorare e tutti meritiamo una possibilità, ma questo capita quando incontri insegnanti che non ti mostrano il loro potenziale, ma che puntano a far uscire il tuo.

Io e altri ragazzi non siamo entrati ne imparati, ne professionisti. Siamo cresciuti. Detto questo non voglio attaccare gli insegnanti, perché non mi permetterei mai, ne difendere allievi perché penso che ogni ragazzo sappia difendersi da se con il sostegno giusto. Voglio dire però a tutti di tornare con i piedi per terra. Di giudicare le persone per il proprio lavoro e non per la loro vita.
Adesso mi rivolgo ai professionisti di ogni campo: ricordatevi che senza una possibilità non sareste dove siete. Perché per la regola dei famosi 5 secondi per capire, io neanche sarei arrivato alla formazione della classe, perché ero una pippa e neanche io mi sarei dato un soldo di fiducia a primo impatto“.

Parole di Giovanna Tedde

Giornalista pubblicista, mi occupo da anni di contenuti web in salsa multicolor: dalla cronaca nera a quella rosa, passando per approfondimenti sull'attualità e una sana dose di buona cucina…

Potrebbe interessarti anche