La nutrizionista di Victoria Beckham ci svela 5 segreti per dimagrire in modo sano

Victoria Beckham

Foto Getty Images| Tim Whitby | BFC

Amelia Freer, una delle nutrizioniste più famose del Regno Unito, ha lavorato alle diete di tantissime star: da Sam Smith a Victoria Beckham.

A dispetto di quanto si può immaginare guardando il fisico della ex Spice Girl, Amelia Freer non ama l’approccio punitivo, così spesso propagandato da dietologi e nutrizionisti. Il segreto di Amelia Freer è, al contrario, la ricerca di positività e gioia nella scelta di un regime alimentare sano e bilanciato.

View this post on Instagram

ONLINE COURSE FAQ’s: I have been blown away by your response to my new online course. Thank you SO much to everyone who has sent me lovely messages and to everyone who has already signed up. I was so nervous about sharing this and your positivity and support means so much.⁠ ⁠ I thought I'd just answer a few FAQ's that have come up:⁠ ⁠ ⁠ 1. What is the discount code?⁠ ⁠ There is a large banner on the @createacademyofficial page to click to subscribe and get the code but if you can't see it use AMELIAFREER25 at checkout to get your 25% discount on the full price. ⁠ ⁠ 2. How can I buy the course?⁠ ⁠ Directly through @createacademyofficial the link to click is in my Instagram profile 👆🏻⁠ ⁠ 3. Can I do the course in my own time?⁠ ⁠ Yes, absolutely. When you buy the course, you buy access to all the videos and handouts, for life. You can watch them all at once, or at your own pace. There is no timetable to follow and no expiry.⁠ ⁠ 4. When will the course be available to watch?⁠ ⁠ On the 21st October, the course will go ‘live’ and you will be able to watch it in full. ⁠ ⁠ 5. Is it suitable for vegetarians & vegans?⁠ ⁠ Yes! This course is not a prescriptive diet in any way, and is therefore suitable for both vegetarians and vegans. There is even a lesson on how to achieve nutritional balance on a plant-based diet. ⁠ To watch the trailer, click the link in my bio 👆🏻 ⁠ For more FAQs, please go to my website and The Joy of Healthy Eating page. X⁠ Pic by @deborahgrace_photography ⁠ #ameliafreer #nutritioncourse #makinghealthysimple #ameliafreerrecipes #healthyfood #nutrition #healthylifestyle #health #food #healthyliving #healthychoices #instafood #healthylife #healthyrecipes #eathealthy

A post shared by Amelia Freer Nutrition (@ameliafreer) on

Infatti, come molti di noi hanno sperimentato durante il lockdown, lo stato psicologico influenza notevolmente il nostro modo di relazionarci al cibo.

Il cibo può essere un argomento molto emotivo“, spiega Freer. Trattarci con pazienza e gentilezza riguardo al cibo, è fondamentale per assumere nuove e sane abitudini alimentari. “Nessuno è perfetto e, in effetti, la perfezione non è qualcosa a cui mirare“, spiega la nutrizionista britannica.

5 segreti per dimagrire in modo sano

Prendere un appuntamento con Amelia Freer non è semplicissimo: questo è sicuro. Ma è qui che ci viene in aiuto un corso online, realizzato dalla nutrizionista con Create Academy: 30 lezioni di 10 minuti per creare una dieta nutriente ed equilibrata, senza dover passare le ore ai fornelli. Ecco, alcuni dei consigli più interessanti che Amelia Freer dispensa nel suo nuovo corso online.

Concentrati prima sull’aumento dei cibi integrali densi di nutrienti

Se c’è un cambiamento che può fare la differenza per la nostra salute e il nostro benessere generale, è aumentare la quantità di cibi integrali che mangiamo (come frutta e verdura, fonti di proteine di alta qualità, grassi, cereali integrali, noci e semi e acqua).

Basare la maggior parte dei nostri pasti su questo tipo di alimenti è spesso il passo più importante nella costruzione di una dieta sana“, sostiene Amelia Freer.

Pensa all’equilibrio

Ho una regola molto basilare quando si tratta di preparare un pasto gustoso, che ci aiuta a coprire tutti i gruppi di alimenti importanti, e quindi a fornire al nostro corpo il nutrimento vario di cui abbiamo bisogno ogni giorno“, ci svela la nutrizionista di Victoria Beckham.

Iniziate con un paio di porzioni di verdura (o una porzione di frutta fresca a colazione), poi aggiungete una fonte di proteine (come carne, pesce, uova, yogurt naturale, legumi, noci o semi ecc.) e alcuni grassi sani (come olio d’oliva o avocado). Se vi sentite affamate, includete anche alcuni carboidrati minimamente lavorati (come patate novelle, patate dolci o cereali integrali come riso integrale o avena). Poi aggiungete un tocco di sapore: ad esempio, peperoncino, scorza e succo di limone, pepe nero o altre spezie.

Mangia per la tua salute sociale ed emotiva oltre che per quella fisica

Secondo Amelia Freer, la gioia è un ingrediente fondamentale per un’alimentazione sana. “Ritengo che il cibo sia uno dei piaceri semplici più importanti nella nostra vita, ed è spesso incredibilmente importante per la nostra salute sociale ed emotiva“, spiega la nutrizionista.

Una parte davvero importante di una dieta sana è quindi trovare ciò che ci piace cucinare e mangiare.Trovare questa gioia – spiega Amelia Freer richiede un po’ di sperimentazione e giocosità: bisogna provare nuovi ingredienti, nuove ricette e nuovi modi di cucinare e mangiare, finché non troviamo quello che funziona per noi“.

Non si tratta sempre del cibo

L’atto di mangiare non avviene isolatamente, ma è intimamente connesso a quasi tutti gli altri aspetti della nostra vita: dalla salute al lavoro, dalla famiglia al sonno.

A volte, dobbiamo prima concentrarci su questi altri aspetti per consentirci di lavorare sulla nostra alimentazione“, spiega la nutrizionista, che precisa: “Allo stesso modo, vogliamo evitare di concentrarci così tanto sul nostro cibo da perdere di vista anche il quadro più ampio“.

Pensa alla stagionalità e alla sostenibilità

La nostra salute è inevitabilmente legata alla salute del nostro pianeta, dei nostri sistemi alimentari e del suolo. “L’importanza delle nostre decisioni di acquisto di cibo e il loro impatto sull’ambiente stanno diventando sempre più chiare“, spiega la nutrizionista britannica.

Mi piace quindi incoraggiare il consumo stagionale, non solo perché ci aiuta a connetterci con i cicli dell’agricoltura e della crescita“, ma ci consente anche di acquistare di più a livello locale e di godere di una maggiore varietà di cibi durante il corso dell’anno.

Parole di Alanews