Amburgo, uomo uccide moglie e figlia in metropolitana

Si tratta di un omicidio passionale: l'assassino è un 33enne di origine nigeriana che ha ucciso la figlia e l'ex moglie. La paura di un attacco terroristico ha fatto immediatamente scattare un cordone di sicurezza

da , il

    Amburgo, uomo uccide moglie e figlia in metropolitana

    Shock nella metropolitana di Amburgo, dove un 33enne di origine nigeriana ha accoltellato a morte due persone. Si tratta di un dramma familiare: le vittime sono la figlia di un anno e l’ex compagna 34enne dell’assalitore. I fatti sono avvenuti questa mattina nella stazione di Jungfernstieg, dove la circolazione dei treni è stata sospesa fino all’intervento dei soccorsi e delle forze dell’ordine.

    Le generalità dell’assassino e delle vittime non sono ancora state rese note, così come non si conoscono le motivazioni dietro il gesto, anche se appare evidente lo sfondo passionale. La bambina è morta sul colpo, mentre la donna è spirata in ospedale a causa della gravità delle ferite subite. Sembra che dopo il duplice attacco sia stato lo stesso assassino a chiamare i soccorsi. L’arma del delitto non è ancora stata ritrovata, nonostante molti testimoni abbiano assistito alla scena.

    La paura di un attacco terroristico ha fatto scattare le misure d’emergenza e l’area è stata immediatamente isolata da un cordone di polizia e vigili del fuoco, mentre un elicottero ha monitorato la situazione dall’alto.

    Seguiranno aggiornamenti.

    metro amburgo