Amazon ha aperto il suo primo salone di parrucchieri a Londra

Il primo salone di Amazon dedicato ai capelli è nato per avvicinarsi sempre di più ai clienti e offrire un'esperienza unica attraverso delle tecnologie innovative

taglio capelli

Foto Pexels | Engin Akyurt

Quella per Amazon, ormai, è quasi diventata una vera e propria dipendenza. Dalla spesa agli acquisti compulsivi, dai regali agli oggetti di uso quotidiano, lo utilizziamo praticamente per tutto. Complice la pandemia, gli acquisti online sono diventati, per molti, anche una valvola di sfogo.

Amazon, però, adesso ha deciso di entrare in un altro aspetto della nostra vita, entrano anche nel settore dei parrucchieri. Infatti, ha aperto a Londra il suo primo salone, chiamato Amazon Salon, un luogo “esperienziale” che servirà per mostrare ai clienti prodotti nuovi e tecnologie innovative.

Il primo Amazon Salon a Londra

Il primo salone da parrucchieri di Amazon è stato aperto ieri, martedì 20 aprile, in Brushfield Street a Spitalfields, quartiere centrale di Londra. Disposto due piani, il salone permetterà ai clienti, come detto, di rinnovare il loro hairstyle attraverso tecnologie innovative, come la realtà aumentata e la tecnologia point-and-learn.

La cura dei capelli e i servizi di styling nell’Amazon Salon sono affidati a Elena Lavagni, proprietaria di Neville Hair & Beauty, salone indipendente con sede sempre a Londra.

“Sono felice di far parte di questo progetto. Il salone combina i classici servizi di parrucchiere con la tecnologia per offrire un’esperienza completamente unica ai clienti” ha raccontato Lavagni.

Abbiamo progettato questo salone affinché i clienti vengano a sperimentare alcune tra le migliori tecnologie, prodotti per la cura dei capelli e stilisti del settore” ha raccontato John Boumphrey, Country Manager di Amazon in UK. “Vogliamo che questo luogo unico ci porti un possi più vicino ai nostri clienti. Sarà un luogo dove potremo collaborare con l’industria e testare nuove tecnologie”.

Le tecnologie disponibili nel salone

Tra le varie tecnologie disponibili nell’Amazon Salon, i clienti potranno cambiare il colore dei capelli virtualmente, utilizzando degli specchi con realtà aumentata. Inoltre, potranno anche svagarsi mentre tengono in posa il colore attraverso i tablet, forniti dal salone, che offriranno diverse tipologie di intrattenimento.

Inoltre, le salone sarà disponibile la già citata tecnologia “Point-and-learn”. Questa, in breve, permetterà ai clienti di indicare un prodotto su uno scaffale e questo apparirà su uno schermo, fornendo al cliente tutte le informazioni su di esso e un link per poter ordinare il prodotto direttamente a casa.

Nel salone Amazon, viste anche le restrizioni causa pandemia, saranno disponibili mascherine gratuite e igienizzanti. Inoltre, ad ogni cliente sarà controllata la temperatura all’ingresso e la capacità del salone sarà ridotta per evitare assembramenti.

Una vera e propria rivoluzione che, come detto anche da Country Manager Boumphrey, porterà Amazon ad essere sempre più vicina ai suoi clienti. E chissà che, se l’esperienza londinese dovesse funzionare, il servizio non arrivi anche nel nostro Paese.

Parole di Benedetta Minoliti