Abusava di 4 bambine delle elementari: maestro di musica condannato a 5 anni

Le indagini sono scattate dopo le drammatiche rivelazioni di una minore alla mamma. L'insegnante, un 50enne in servizio in una scuola a Roma, sarebbe stato incastrato dalle testimonianze delle piccole vittime e di una suora dell'istituto.

Pubblicato da Giovanna Tedde Martedì 9 gennaio 2018

Abusava di 4 bambine delle elementari: maestro di musica condannato a 5 anni

A Roma un maestro di musica è stato condannato a 5 anni per abusi sessuali su 4 bambine delle elementari. Una storia torbida e drammatica che avrebbe trovato riscontri precisi e dettagliati, dopo le testimonianze delle piccole vittime e di una suora dell’istituto in cui il 50enne insegnava. L’incipit per le indagini era stato fornito dalla denuncia di una mamma, che aveva raccolto le particolari rivelazioni della figlia.

Maestro di musica condannato a 5 anni di carcere

Per il maestro di musica, condannato a 5 anni di reclusione per abusi sessuali su minori, il pm aveva chiesto 8 anni. Il 50enne avrebbe trasformato in un vero e proprio incubo la vita scolastica delle piccole vittime.
Riconosciuta l’aggravante della condotta perpetrata durante l’affidamento delle minori per ragioni legate all’istruzione. L’insegnante avrebbe, infatti, sfruttato il proprio ruolo per macchiarsi dei gravissimi reati contestati.

Annunciato il ricorso in appello

I legali difensori del docente sostengono che l’imputato non abbia perso il favore di alcuni genitori, che in sede di giudizio avrebbero reso dichiarazioni positive circa la sua irreprensibile condotta.
Versione, quella della difesa, che cozza con quanto ricostruito attraverso controlli incrociati e un approfondito lavoro di indagine su quanto si presumeva accadesse in quella scuola. I fatti contestati risalgono all’anno scolastico 2012/13.

Il racconto delle bambine vittime di abusi

Le bambine avrebbero fornito un quadro inquietante di quanto avrebbero subito da parte del loro insegnante di educazione musicale. La procura ha ricostruito una dinamica agghiacciante che ha incastrato l’insegnante nel perimetro di gravi responsabilità.
Le minori avrebbero descritto le ore di lezione come frangenti in cui il maestro le avrebbe palpeggiate nelle parti intime, con una serie di atteggiamenti lesivi reiterati nel tempo. Non si tratterebbe, secondo il quadro accusatorio, di azioni circoscritte al singolo episodio.

Incastrato dalle testimonianze

Carezze e attenzioni equivoche avrebbero dato il via a molestie in classe durante l’ora di lezione. Il 50enne non ha alcun precedente alle spalle. In sede di incidente probatorio, però, il tenore di quel ‘metodo di insegnamento’ si sarebbe rivelato in tutta la sua drammaticità.
Anche una suora dell’istituto avrebbe deposto contro il docente. Un’accurata perizia, condotta sulle minori, ha permesso ai consulenti nominati dal pm di rinvenire nei tratti psicologici delle piccole alcuni elementi oggettivi che indicano esperienze di molestie.