Abiti da sposa a maniche lunghe per il matrimonio autunnale

Durante le stagioni fredde è importante scegliere un abito da sposa a maniche lunghe, che sia comunque elegante e che non costringa a rinunciare allo stile desiderato dalla sposa.

abiti componibili atelier eme

Foto Atelier Emé

La stagione in cui ci si sposa condiziona in modo importante la scelta dell’abito della sposa.
Un abito leggero e quasi etereo può essere perfetto per l’estate, ma in pieno autunno, o addirittura all’arrivo dei freddi invernali, avere a disposizione maniche lunghe e tessuti più pesanti è necessario per evitare che il giorno del matrimonio sia ricordato dagli sposi soprattutto per il freddo che hanno dovuto sopportare.
Non è detto che per avere un abito da sposa con le maniche lunghe sia necessario rinunciare allo stile o ai modelli più alla moda. Sono infatti disponibili varie soluzioni che consentono di non soffrire il freddo, pur indossando un abito da sposa da vera principessa.

abito componibile atelier eme
Foto Atelier Emé

Oppure è possibile optare per soluzioni componibili, come quella proposta da Atelier Emé nella foto sopra: una romantica ed eterea gonna a ruote di chiffon ed una raffinata e glamour tutina corta di pizzo.

Scegliere l’abito giusto a maniche lunghe

Molte future spose sognano fin da bambine l’abito che indosseranno. Diciamoci la verità, la maggior parte degli abiti più alla moda hanno le spalle scoperte, o comunque maniche inesistenti e prevedono tessuti leggerissimi.

Oggi però sono disponibili anche accessori e accorgimenti che permettono di indossare l’abito dei sogni anche in pieno ottobre, senza rinunciare all’estetica.

Un esempio è quello degli abiti da sposa componibili, proposti da Atelier Emé, presente in Italia con oltre 44 punti vendita.
Si tratta di modelli di abito costituiti da “blocchi”, da parti che si possono scambiare e mixare tra loro.
Sia per fare in modo di indossare un abito sartoriale splendido, ma con le maniche o con un tessuto leggermente più pesante rispetto al matrimonio in estate; sia per poter indossare un abito più succinto o complesso durante la celebrazione, da modificare durante il banchetto per ottenere la massima praticità, anche in pieno autunno.

atelier eme abito da sposa componibile
Foto Atelier Emé

Come ad esempio l’abito Alina, caratterizzato da una tutina in prezioso pizzo rebrodè effetto “nude” con originali smerli a punta sul fondo delle maniche e degli shorts. Completa l’outfit la vaporosa gonna di tulle con ricca balza al fondo e con fodera inclusa a parte.

Quando le maniche lunghe sono una necessità

Stiamo quindi parlando di un matrimonio che si celebra durante una stagione fredda.

Può però capitare l’imprevisto anche in estate o in primavera, soprattutto in specifiche situazioni.
Per questo motivo le proposte di abiti da sposa con le maniche lunghe sono molteplici.
In ogni caso si può aggiungere un copri spalle a un corpetto con scollo vertiginoso o spalle scoperte; oppure si può valutare di preparare un corpetto con maniche lunghe in tessuto operato. In questo modo il pizzo leggero e semi traforato garantirà la massima leggerezza, impreziosendo al massimo l’abito. Nel caso in cui ci si renda conto che l’abito è realmente troppo leggero, a causa del clima rigido, si può anche valutare di predisporre un velo lungo e coprente, che vada a riparare la sposa dal vento o dalla pioggia.

Modificare i modelli classici

Un bravo sarto potrà anche aggiungere delle maniche semplici e lineari ai modelli di abito da sposa più classico, quelli che prevedono solo delle sottili spalline o addirittura le spalle nude. Se il lavoro è fatto ad arte questa modifica non va a rovinare in alcun modo il modello di base; anzi può anche renderlo ancora più piacevole, valorizzando il decolleté in modo piacevole e naturale. L’importante è che il tessuto sia scelto in modo da risultare morbido e piacevole al tatto. Sono disponibili anche tessuti leggermente elasticizzati, che garantiscono la massima libertà di movimento. Come accennavamo poco sopra, è anche possibile prevedere un corpetto più coprente e caldo per il banchetto, mentre durante la messa, o il rito civile, la sposa stringerà leggermente i denti con un abito più scollato e con le braccia in vista. Del resto, si tratta comunque di rimanere in un luogo chiuso e riparato, dove anche un abito leggero potrebbe non essere un problema.