Abbronzatura: quale solare scegliere

Esistono prodotti solari di vario tipo, da scegliere in base al proprio tipo di pelle. Le formulazioni sono diverse: spray, latte, crema. acqua, gel, olio e stick. Ci sono delle leggere differenze tra uno e l'altro che li rendono più o meno adatti a noi.

spalmare solare su collo

 
Abbiamo già detto tante volte che per procurarsi un’abbronzatura sana, omogenea e durevole, evitando scottature ed eritemi, è sufficiente seguire alcune regole. La prima è usare sempre una crema solare, da scegliere in base al proprio fototipo.
 
In commercio esistono prodotti solari in diverse versioni: latte, acqua, spray, crema, stick
Vediamoli nel dettaglio.
 

  • Stick: hanno un fattore di protezione elevato e sono adatti alle zone del viso particolarmente delicate, come naso, labbra, orecchie, contorno occhi.
     
  • Acqua solare: è un prodotto da spruzzare. E’ confortevole perché si assorbe subito e rinfresca la pelle, ma non ha un alto fattore di protezione, quindi va usata solo se la pelle è già abbronzata o se la carnagione è scura.
     
  • Latte e spray: si spalmano molto facilmente e la loro applicazione va ripetuta spesso, almeno ogni due-tre ore e dopo ogni bagno. Il latte solare e lo spray sono indicati per tutto il corpo.
     
  • Crema: ha una texture più grassa rispetto al latte solare. E’ adatta soprattutto al viso e alle parti più sensibili e delicate del corpo.
     
  • Olio: ha generalmente un fattore di protezione più basso rispetto alla crema e al latte. Dura a lungo sulla pelle e ha una resistenza all’acqua e al sudore più elevata rispetto agli altri prodotti.
     
  • Gel: è il prodotto ideale per chi ha la pelle grassa perché si assorbe molto rapidamente.
     
    Foto: pro.corbis.com
  • Parole di Irene

    Irene è stata collaboratrice di Pourfemme dal 2008 al 2014, occupandosi principalmente di tematiche relative alla casa e il fai da te, il benessere, i viaggi.