20enne si mangia le unghie, sviluppa un tumore e finisce con un dito amputato

Durante un periodo particolarmente stressante, la ragazza si è staccata a morsi l'unghia del pollice, avviando così un processo che l'ha portata a sviluppare una rara forma di cancro

Pubblicato da Redazione Giovedì 6 settembre 2018

20enne si mangia le unghie, sviluppa un tumore e finisce con un dito amputato
Foto di Di BLACKDAY/Shutterstock.com

Una studentessa di 20 anni ha subito l’amputazione del pollice dopo aver sviluppato una rara forma di cancro alla pelle a causa della sua abitudine di mangiarsi le unghie. Courtney Whithorn, inglese trasferitasi in Australia, nel 2014 si morse l’unghia del pollice fino a staccarsela completamente. Il tic nervoso era comparso come reazione agli atti di bullismo che la ragazza aveva subito a scuola.

Vergognandosi dell’accaduto, Courtney l’ha tenuto nascosto ad amici e parenti per 4 anni. Dopo essersi decisa infine a ricorrere alla chirurgia plastica per farsi ricostruire l’unghia mancante, la 20enne ha fatto una terribile scoperta: aveva un melanoma acrale lentigginoso, un particolare tipo di cancro che si sviluppa di solito nel pollice o nell’alluce, ma anche sotto le unghie delle altre dita.

La diagnosi shock è arrivata a luglio, e da allora Courtney ha subito quattro interventi e, nonostante i tentativi per salvare il dito, nell’ultima operazione è stato necessario rimuovere completamente il pollice.

“La cosa peggiore è stato scoprire che a causare il cancro è stata l’abitudine di mangiarmi le unghie” ha dichiarato la ragazza. “Quando mi sono staccata l’unghia quattro anni fa, tenevo la mano a pugno per non far vedere a nessuno, nemmeno ai miei parenti, in che stato fosse. E usavo unghie finte. Ma quando il dito ha cominciato a diventare nero mi sono finalmente decisa a farlo vedere e mi sono rivolta a un medico”.

Un caso estremo che mette in luce i rischi che si corrono a causa di una cattiva abitudine: smettere di mangiarsi le unghie è possibile con i metodi giusti!