18enne denuncia i genitori corrotti dai suoi violentatori per farle cambiare testimonianza

La ragazza era stata stuprata lo scorso agosto. I violentatori, arrestati, hanno offerto dei soldi ai genitori per convincere la figlia a ritrattare le dichiarazioni in tribunale per scagionare gli aggressori. Ma lei ha detto no

da , il

    18enne denuncia i genitori corrotti dai suoi violentatori per farle cambiare testimonianza

    Una ragazza di 18 anni di Delhi ha denunciato i suoi genitori, i quali si erano fatti corrompere dai due uomini che l’avevano violentata. Dopo aver ricevuto i soldi, mamma e papà avevano provato a convincere la figlia a ritirare la sua testimonianza.

    La ragazza era stata violentata nell’agosto 2017. Due sconosciuti l’avevano rapita, stuprata e poi lasciata in un posto abbandonato. Dopo l’accaduto, la vittima e suoi genitori avevano sporto denuncia, e i due aggressori erano stati arrestati. Uno dei due era fuori su cauzione.

    Uno degli accusati si era allora recato a casa della famiglia e aveva offerto ai genitori 2 milioni di rupie (corrispondenti a circa 25mila euro) per convincere la figlia a ritrattare le sue dichiarazioni in tribunale.

    La coppia, di umili origini, aveva accettato l’offerta e si era fatta dare 500 mila rupie come anticipo.

    La ragazza, che trovandosi in casa aveva sentito tutta la conversazione, chiese subito spiegazioni ai genitori, ma loro cercarono di convincerla a ritrattare la sua testimonianza. Al suo rifiuto, l’avevano scossa e minacciata, dicendo che erano poveri e che quei soldi servivano loro.

    La ragazza l’indomani ha quindi sottratto i soldi che la madre aveva nascosto sotto al proprio letto e li ha portati alla polizia, svelando il tentativo di corruzione. La madre è stata arrestata in casa, mentre il padre è riuscito a fuggire.