100 milioni di Euro per rifarsi le unghie… è quanto spendono le italiane, pazze per la Nail Art!

Sapete quanto soldi hanno speso le donne italiane nel 2010, per la ricostruzione delle unghie? Cento milioni di Euro! Tutte pazze per la Nail Art, alla faccia della crisi!

Pubblicato da Paola Perria Lunedì 19 settembre 2011

100 milioni di Euro per rifarsi le unghie… è quanto spendono le italiane, pazze per la Nail Art!

Toglietemi tutto, ma non le mie unghie ricostruite!”. Le italiane sono ormai perse per la Nail Art, e proprio alla decorazione delle proprie estremità ungulate sono disposte a sborsare parecchio, alla faccia della crisi! Insomma, secondo un’indagine statistica condotta dal’Unipro (Associazione italiana imprese cosmetiche), sono bel 100, i milioni di Euro che nel 2010 le fanciulle del Belpaese hanno speso proprio per fare delle proprie mani e dei propri piedi un vero e proprio capolavoro.

La Nail Art, infatti, non è una semplice manicure, ma una tecnica anche abbastanza costosa, per creare delle piccole opere d’arte sulle unghie, provvedendo a ricostruirle per applicarci sopra smalti, brillantini, per farci dei disegni e delle decorazioni a tema, magari in tonalità da abbinare agli accessori o ai gioielli. Insomma, un vero complemento del look, ormai considerato indispensabile anche come espressione della personalità di ciascuna.

La tendenza dell’unghia come opera d’arte è partita, manco a dirlo, dagli States, ma sono state soprattutto star dello showbiz e della musica, come Lady Gaga o Katy Perry, a dare impulso a questa moda, che anche in Italia, come ci dicono i dati, ha ormai preso piede soprattutto tra le giovani e giovanissime.

“La donna italiana ama l’unghia naturale e richiede trattamenti semipermanenti, una via di mezzo fra il gel e lo smalto, che si asciuga in lampada e dura tre settimane circa – ci dice Laura Leggero di Faby Line, che distribuisce per l’Italia gli smalti Opi – Il problema in Italia è che molte estetiste non amano fare i corsi, pensano di avere una buona preparazione e non ritengono di doversi aggiornare; invece ogni anno escono prodotti nuovi e trattamenti curativi che andrebbero proposti alle clienti”.

Considerando il giro d’affari, sarebbe davvero opportuno! Me entrando più nel dettaglio moda e tendenze, quali saranno i colori dell’autunno-inverno e, spingendoci oltre, della primavera 2012? Per la stagione fredda, andranno alla grande smalti sui toni del marrone, ma anche il nero e il grigio, mentre per la primavera, via libera ai colori fluo e a farla da padrone sarà il fucsia. Italiane avvisate…